Turismo: Strano, “decentriamo le funzioni ai str sul territorio”

“Si ritiene che le manifestazioni istituzionalizzate con la legge regionale n. 33 del 1996 vengano affidate alle cure dei nuovi Servizi turistici regionali dell’assessorato, secondo le corrispondenti competenze territoriali”.

E’ uno stralcio delle direttiva che l’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, Nino Strano, ha inviato al dirigente generale del dipartimento, Marco Salerno, lo scorso maggio. Le manifestazioni interessate sono: la Sagra del mandorlo in fiore, i Carnevali di Sciacca, di Acireale e di Termini Imerese, Taormina arte, la Fondazione ‘Orestiadi’ di Gibellina, e l’Ente autodromo di Pergusa.

“Il dipartimento operera’ la consueta ripartizione delle somme – aggiunge Strano – e le trasferira’, delegando le funzioni ai dirigenti dei Str, unitamente alla provvista finanziaria”.

Il provvedimento si inquadra nella nuova ripartizione delle funzioni a livello periferico. Decentramento che varra’, a seguire, per tutte le materie, (turismo, sport e spettacolo) e per tutti i servizi. Funzionari delegati dell’assessorato cosi’ razionalizzeranno la spesa pubblica, monitorando la realizzazione delle iniziative sotto il profilo, in particolare, della ricaduta turistica degli investimenti.