S.Spirito : concerto a quattro mani del Duo Bechstein

Presso la suggestive architetture del Museo Civico S.Spirito di Agrigento ancora un appuntamento di prestigio nell’ambito dell’annuale Stagione Concertistica di Musica Classica organizzata dall’Associazione Musicale  “F.Chopin” presieduta da Gaetano Lombardi con la Direzione artistica della pianista Mariarita Pellitteri.  Giovedì 10 giugno, alle ore 18.00, si esibirà infatti il Duo Bechstein composto dai pianisti Laura Beltrametti ed Ennio Poggi i quali proporranno un programma dedicato interamente al repertorio Romantico eseguendo i seguenti brani: Ouverture “La grotta di Fingal”  Allegro brillante Op.92 di F.Mendelssohn, Variazioni su un’aria nazionale di Moore di F.Chopin, Bilder aus Osten 6 improvvisi Op.66di R.Schumann e Les Preludes di F.Liszt. Nel corso della serata, presentata da Lillina Chiarenza, avrà luogo un intervento di Mariarita Pellitteri la quale intratterrà i presenti parlando del grande pianista e compositore polacco Fryderyk Chopin.

Il Duo pianistico Beltrametti – Poggi è nato nel 1991 nel corso delle celebrazioni mozartiane con l’esecuzione del concerto per due pianoforti e orchestra K. 365 in occasione di una tournée in diverse città italiane. Da allora il duo svolge una vasta attività concertistica, anche con orchestra, nell’ambito di festival internazionali e di prestigiose società di concerti in Italia e all’estero. Il Duo ha al proprio attivo la registrazione CD della composizione di E. Poggi “Iride” (1997)  che ha presentato  in Europa e in Medio Oriente nonché “Primi Piani”, ultimo CD realizzato, che  comprende pagine molto note  per piano solo, pianoforte a quattro mani e per due pianoforti. Da segnalare che i due musicisti hanno anche raccolto vasti consensi presso l’auditorium Ferenk Liszt di Budapest dove sono stati classificati dalla critica come i migliori pianisti al mondo. Le notevoli capacità di intesa e di comunicativa tra i due pianisti sono il connubio di una attenta e accurata ricerca filologica abbinata alla spontaneità e all’improvvisazione che gli artisti, provenienti dalla stessa e importante scuola pianistica, evidenziano nelle loro interpretazioni sia nella letteratura classica che in quella contemporanea. Solisti dotati di una grande sensibilità musicale sanno altresì adoperare un’eccellente tecnica virtuosistica che permette loro di affrontare anche le composizioni più complesse.

Al concerto di giovedì, penultimo appuntamento con la Stagione Concertistica 2010, l’ingresso è gratuito fino ad esaurimento dei posti a sedere. L’intera manifestazione è patrocinata dal Comune di Agrigento e dal locale Comitato Provinciale AICS.