Ribera, il Pd vuole la svolta: “Scuotiamoci dal fallimento elettorale”

Al Segretario Nazionale del Partito Democratico Pierluigi Bersani

Al Segretario Regionale del Partito Democratico della Sicilia Giuseppe Lupo

Al Segretario Provinciale del Partito Democratico di Agrigento Emilio Messana

Ai coordinatori del Partito Democratico di Ribera Giuseppe Mazzotta e Calogero Venturella

  

Le elezioni amministrative del 30 e 31 maggio u.s. hanno segnato il punto più basso ed il totale fallimento del centrosinistra della Città di Ribera. Per la prima volta, a causa di scelte politiche scellerate perpetrate da chi ha portato avanti le trattative per la candidatura a Sindaco con il centrodestra riberese e di storici rancori personali interni al Partito Democratico, la competizione non ha visto né la partecipazione delle forze del centrosinistra, di cui il PD è la massima espressione, né la presenza del simbolo del Partito Democratico, in una città che può vantare una forte tradizione di centrosinistra.

 Noi liberi cittadini Riberesi, simpatizzanti e/o tesserati del PD, avvertiamo la necessità di un cambiamento radicale all’interno del Partito Democratico, che possa portare al ringiovanimento della classe dirigente, sia in termini di persone che di metodi, al fine di dare le dovute risposte ai tanti cittadini, che chiedono e ci chiedono, a gran voce, il rilancio del PD di Ribera.

 Vista la pubblica accettazione di errori e responsabilità da parte dei dirigenti locali, provinciali e della deputazione di riferimento, chiediamo le dimissioni del segretario provinciale e dei coordinatori cittadini con conseguente commissariamento della Sezione del Partito Democratico di Ribera, al fine di  portare avanti un giusto tesseramento e di condurre il Partito, in tempi adeguati, a un Congresso che possa eleggere un Segretario cittadino e una classe dirigente rinnovata, composta da “facce nuove”, capace di lasciarsi alle spalle errori politici e rancori personali e rilanciare l’attività del PD, ripartendo da zero.

 Sottolineiamo che il presente documento non rappresenta in alcun modo la nascita di una nuova corrente all’interno del Partito Democratico locale, bensì un contributo che miri a ridare visibilità al PD e a riconquistare la fiducia della gente che oggi, più che mai, ha bisogno di risposte chiare e concrete.

 Ritenendoci persone libere da qualsiasi tipo di condizionamento, evidenziamo che questa missiva è volta a garantire, inequivocabilmente, l’interesse del Partito Democratico e  della Città di Ribera.

 Dario Alba, Piero Aquilina, Anthony Augello, Leonardo Borsellino, Saverio Ciancimino, Maria Paola Corsentino, Marco Daino, Giuseppina Di Grado, Vincenzo Di Grado, Giuseppe Fidanza, Francesco Galletta, Pietro Gentile, Gioacchino Giordano, Liborio Giordano, Filippo Giuffrida, Massimo Guarino, Salvatore Maddi, Ferdinando Marchese, Ivan Mirisola, Gaetano Montalbano, Giuseppe Palminteri, Giuseppe Riggi, Marco Rizzo, Giuseppe Scaturro, Joseph Michael Sirchia, Michele Triolo.