Sciacca. Letterando in Test, incontri con scrittori, spettacoli, film, mostre d’arte

“Sciacca scommette sulla cultura, per affermare la sua centralità e la sua vocazione di città polo di attrazione e di interscambio”.

Lo ha detto il sindaco Vito Bono nel presentare oggi  “Letterando In Fest” – Carovana della Letteratura Mediterranea”, un vero e proprio festival della cultura che si svolgerà l’11, il 12 e il 13 giugno a Sciacca, negli spazi del Multisala Badia Grande, a San Michele.
Tre giornate, più di venti autori presenti, reading e spettacoli teatrali, concerti, dieci proiezioni, una collettiva d’arte e una mostra fotografica, due laboratori di scrittura e di costruzione del libro e una grande fiera dell’editoria. Sono alcuni numeri di “Letterando In Fest” – Carovana della Letteratura Mediterranea, festival della cultura che si realizza a Sciacca grazie al concorso di enti pubblici e privati: Amministrazione comunale, associazione culturale Cafè Orquidea, società Vertigo srl e casa editrice palermitana “Navarra Editore”.
Il ricco programma dell’iniziativa è stato illustrato questa mattina nella Sala Giunta del Comune di Sciacca nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco Vito Bono, il presidente del Consiglio comunale Filippo Bellanca, l’assessore alla Cultura Carmelo Brunetto, l’assessore alla Pubblica Istruzione Gianfranco Vecchio, Sino Caracappa della società Vertigo, Stella Scirè e Valeria Morrone dell’Associazione Cafè Orchidea.

Tra i molti incontri in programma al Letterando in Fest si segnala la presenza della scrittrice e giornalista Sandra Petrignani, di Tahr Lamri ed Helena Paraskeva, scrittori che hanno introdotto la letteratura delle migrazioni in Italia e il riadattamento teatrale della Cena Trimalchionis di Petronio
Arbitro.

Quattro i temi affrontati durante la tre giorni: “Scrittrici in viaggio, scrittrici di viaggio (11 giugno); “Parole migranti” (12 giugno); “Leggere con gusto” (13 giugno); Cineletterando. Ognuna delle giornate prevede un programma denso di appuntamenti: incontri e scambi di opinioni con scrittori  noti ed emergenti, mostre fotografiche, collettive d’arte, laboratori indirizzati a bambini e ragazzi, dibattiti con giornalisti, registi e docenti universitari, spettacoli teatrali e concerti.