Letterando in fest: dal 11 al 13 giugno a Sciacca arriva la carovana della letteratura mediterranea

Dall’ 11 al 13 Giugno 2010 a Sciacca,  nella splendida cornice della Multisala Badia Grande,  si svolgerà la prima edizione di LetterandoInFest. Carovana della letteratura mediterranea, una coinvolgente festa della letteratura e dell’arte: tre giorni in cui la forza della parola letteraria si incontrerà con una moltitudine di generi espressivi: teatro, musica, arti figurative e cinema.

Tre giornate, più di venti autori presenti, reading e spettacoli teatrali, concerti, dieci proiezioni, una collettiva d’arte e una mostra fotografica, due laboratori per ragazzi e una grande fiera dell’editoria. Questi i numeri della kermesse letteraria, le cui giornate saranno caratterizzate da quattro temi, collegati dal file blue del Mediterraneo: “Scrittrici in viaggio, scrittrici di viaggio” (11 Giugno); “Parole migranti”  (12 Giugno) ; “Leggere con gusto”  (13 Giugno); Cineletterando.

Il festival è promosso dall’associazione culturale Cafè Orquidea e dalla Vertigo S.R.L., in collaborazione con la casa editrice siciliana Navarra Editore.

“In un momento storico in cui quasi tutti i giovani scelgono la via più facile di un fatalismo rassegnato, lasciando una terra apparentemente senza futuro, noi ragazzi di Cafè Orquidea abbiamo deciso di restare e di svecchiare con slancio e grande passione. – raccontano Stella Scirè e Valeria Morrone, direttrici artistiche del festival – Scommettere sulla cultura, l’arte e la letteratura, per recuperare la nostra centralità sociale, per trasformare Sciacca in uno straordinario laboratorio di idee e iniziative che la rendano città ponte, polo di convergenza e di scambio per i paesi del Mediterraneo: questa è la scelta forte e coraggiosa del nostro gruppo che, nel generale panorama di deprivazione e appiattimento, non ha smesso di sognare, ma soprattutto si è adoperato per far viaggiare la carovana della letteratura, affinché il sogno e “l’impossibile” si potesse materializzare in solida realtà.”

Tra i molti incontri in programma si segnala la presenza della scrittrice e giornalista Sandra Petrignani, di Tahr Lamri ed Helena Paraskeva, scrittori che hanno introdotto la letteratura  delle migrazioni in Italia e il riadattamento teatrale della Cena Trimalchionis di Petronio Arbitro.

11 giugno: Scrittrici in viaggio, scrittrici di viaggio

LetterandoInFest ha deciso di aprire la sua prima edizione con un viaggio che riguarda le donne, un viaggio che le accomuna tutte, dal Mediterraneo all’Africa, dalle Americhe all’Estremo Oriente. Attraverso un incontro con le scrittrici Sandra Petrignani, Elena Mearini, Elina Chianetta ed Evelina Maffey scopriremo le diverse e stereotipate rappresentazioni della figura femminile nella letteratura, una letteratura declinata prevalentemente al maschile e seguiremo il travagliato percorso che ha condotto le scrittrici e le donne in generale, ad uscire dal recinto domestico e a conquistare ”Una stanza tutta per sé”, ovvero gli spazi pubblici della cultura e della letteratura. Durante la giornata anche un omaggio a Fernanda Pivano – a distanza di quasi un anno dalla scomparsa – traduttrice, giornalista, scrittrice, che ha introdotto gli autori della “Beat generation” in Italia, con la proiezione del film di Luca Facchini Fernanda Pivano: A Farewell To Beat, presentato da Marcello Faletra.

12 giugno: Parole migranti

Anche le parole migrano, insieme a quegli scrittori che hanno lasciato la loro terra d’origine per trasferirsi in Italia e qui, cominciare a scrivere nella lingua del paese che li ha accolti. Questa, in sintesi, l’essenza della Letteratura delle migrazioni, specchio della nuova società multietnica in cui viviamo, luogo in cui le diverse identità dialogano e si contaminano. Il 12 Giugno, LetterandoInFest  ospiterà Tahr Lamri edHelena Paraskeva, scrittori che hanno introdotto la letteratura  delle migrazioni in Italia. Insieme a loro racconteranno la propria città i sicilianissimi Lino Buscemi e Nino Pumilia, in un continuo andirivieni tra le diverse sponde del Mediterraneo. A chiudere la giornata lo spettacolo Il cuore in una barca di carta del cantastorie iracheno Yousif Latif Jaralla.

13 giugno: Leggere con gusto

Quanti  profumi, sapori, aromi porta con sé il Mediterraneo? Quanti itinerari di sapienza culinaria si sono intrecciati nella sua memoria storica, nella sua cultura letteraria. Nell’ultima giornata, il 13 giugno, LetterandoInfest esplorerà le innumerevoli incursioni del cibo in letteratura, partendo da un riadattamento teatrale della Cena Trimalchionis di Petronio Arbitro, durante il quale si potranno gustare, in un vero e proprio banchetto, gli acrobatici piatti del testo, vivendo un suggestivo viaggio sensoriale.

Cineletterando

Tema trasversale del festival è il rapporto esistente tra l’opera letteraria e quella cinematografica, due differenti forme espressive, fortemente correlate tra loro. Fernanda Pivano: A Farewell To Beat di Luca Facchini, Fuori rotta docufilm di Salvo Cuccia, il Satyricon di Fellini e la Millennium Trilogy di Stieg Larsson sono le proiezioni in programma nei tre giorni. Inoltre,  Daniele Ciprì (regista), Giuseppe Schillaci (scrittore e sceneggiatore) e Rocco Mortelliti (sceneggiatore e regista de La scomparsa di Patò tratto dal omonimo successo letterario di Camilleri) dibatteranno sul processo di adattamento che dal testo, sia esso romanzo o racconto, porta alla sceneggiatura, fino alla definitiva trasposizione in linguaggio cinematografico.

Il programma completo su www.letterandoinfest.com – Per info info@letterandoinfest.com