E’ stata assegnata al prefetto di Ragusa Francesca Cannizzo, la “Minosa d’Oro 2010”

Il prestigioso premio, giunto alla 20^ edizione, è promosso dal Centro artistico, culturale e editoriale “Renato Guttsuo” di Favara, presieduto da Lina Urso Gucciardino, è sarà consegnato martedì 22 giugno 2010 al teatro Pirandello di Agrigento, inizio ore 17.

“La scelta è caduta sul prefetto Francesca Cannizzo – ci dice la presidente – perché la sua carriera a servizio dello Stato è la dimostrazione che la donna, fuori dalle pareti domestiche, sa diventare luminosa figura di riferimento a garanzia della legalità e della vita della Repubblica”.

Francesca Rita Maria Cannizzo, 56 anni, di Catania, è il primo prefetto donna della provincia di Ragusa. Era entrata in carriera nel 1986, con il primo incarico presso la Prefettura di Torino. Successivamente rientra in Sicilia come Capo di Gabinetto della Prefettura di Catania, dal 2000 ha esercitato le funzioni di viceprefetto vicario della Prefettura di Siracusa. Dal 2006 è stata viceprefetto vicario della Prefettura di Venezia, è stata, inoltre, direttore della Scuola di Eccellenza dell’ateneo di Catania. Dall’agosto 2009 è prefetto di Ragusa

Il “Premio Mimosa d’oro” viene svolto in collaborazione dei Comuni di Agrigento e di Favara e la Provincia Regionale di Agrigento e gode del patrocinio del Ministero per le Pari opportunità.

“Anche quest’anno il Centro Guttuso, in occasione del premio Mimosa d’oro, ha promosso una raccolta di fondi da destinare ad associazioni per finalità umanitarie – ci dice ancora Lina Urso Gucciardino – la somma sarà assegnata, durante il corso della serata a Claudia Koll e la sua associazione   “Le opere del Padre”.

Claudia Koll, che nel 2006 era stata insignita della Mimosa d’oro, dopo la sua conversione ha fondato l’associazione “Le opere del Padre” che si occupa di chi ha più bisogno negli ospedali, nelle carceri ma anche verso l’Africa. I progetti a cui collabora sono molti: dalla costruzione di un orfanotrofio in Burundi ad una casa di riposo per i sacerdoti anziani o malati; in Tanzania verranno costruiti dei pozzi; interventi sono stati programmati anche in Congo.

L’albo d’oro del premio Mimosa d’oro: 1991 Teresa Feliciangeli Reale, medico; 1992 Marica Caruselli, avvocato; 1993 Elvira Sellerio, editrice; 1994 Bianca Cordaro, giornalista; 1995 Dacia Maraini, scrittrice; 1996 Anna Valle, Miss Italia; 1997 Teresa Principato, magistrato; 1998 Anna Finocchiaro, ministro; 1999 Franca Imbergano e Laura Vaccaro, magistrati, Lucia Goracci, Giornalista; 2000 Annarita Sidoti, alteta; 2001 Chiara Gamberale, scrittrice e Rosa Ricciardi, giornalista; 2002 Marella Ferrera, stilista; 2003 Giovanna Liotta, missionaria; 2004 Daniela Vetro, fumettista e Ida Carrara, attrice; 2005 Stefania Prestigiacomo, ministro; 2006 Claudia Koll, attrice;  2007 Maria Grazia Milli, commissario PS; 2008 Stefania Petix, giornalista e Desirèe Rancatore, soprano; 2009 Mara Carfagna, ministro.