Mpa, riuniti i dipartimenti

Lavorare a strettissimo contatto con il territorio, mettersi in una fase di ascolto, organizzare eventi per avere sempre chiara la posizione della popolazione agrigentina su vari temi, organizzare attività di formazione per i dirigenti e tutti gli amministratori locali del Movimento.

Questo quanto emerso venerdì sera nel corso di una lunga riunione dei responsabili dei Dipartimenti del Mpa.

Il Movimento per l’Autonomia, dopo un percorso politico iniziato qualche anno fa, si trova in questi giorni a ribadire il suo ruolo di una moderna forza politica inserita nel filone dell’autonomismo con uno spirito fortemente moderato e riformista.

Un moderno “movimento” capace di esprime giovani, donne e uomini di governo ad ogni livello istituzionale.

La costituzione dei Dipartimenti è stata fortemente voluta dal leader del Movimento, on. Raffaele Lombardo e dal Commissario Regionale, sen. Vincenzo Oliva. I dipartimenti hanno le stesse deleghe degli assessorati regionali.

Sulla base di queste premesse si è riunito ieri  l’organico dei dipartimenti provinciali del MPA presieduto dal coordinatore provinciale, Prof. Francesco Pira, che gestirà direttamente il Dipartimento Beni Culturali ed Identità Siciliana.

Presenti alla riunione tutti i responsabili:  Dario Augugliaro (territorio e ambiente), Enzo Russotto (sanità), Piero Marchetta (economia), Roberto Caruana (Agricoltura), Rosario Manganella (Autonomie locali) Vincenzo Provenzano (Politiche Sociali e del lavoro), Giuseppe Di Naro (pubblica istruzione), Michelangelo Valenza (attività produttive), Giancarlo La Greca (sport, turismo e cultura), Giuseppe Raccuia (infrastrutture e mobilità) ed Emanuele Di Betta (energia e servizi di pubblica utilità).

Il Commissario Provinciale Pira ha anche chiesto al vice coordinatore del Movimento Giovanile MpA, Francescochristian Schembri di far parte di questa struttura del partito e di occuparsi oltre che di tematiche legate al mondo giovanile anche della comunicazione e delle nuove tecnologie.

I neo dipartimenti avranno l’importante ruolo di costituire il motore propulsore di idee che vedranno il partito di Raffaele Lombardo da qui a breve assumere iniziative su tutto il territorio della provincia di Agrigento.

“Avere costituito – afferma il Commissario Prov.le Prof. Francesco Pira – i dipartimenti provinciali in questa fase politica, costituisce un valore aggiunto di tutto il movimento. L’importante ruolo affidato ai neo responsabili è di grande onere, perché li vedranno, insieme a tutta la base del partito, confrontarsi su tematiche e problemi per poi trarne la sintesi e stilare proposte programmatiche”.