Grande successo per l’esordio del treno “Akragas Express” tra Porto Empedocle e la valle dei templi

Grande successo per la prima uscita pubblica del treno speciale “Akragas Express” partito dalla stazione centrale di Agrigento alle ore 9 ed effettuato con un “Minuetto” messo a disposizione da Trenitalia. A bordo del treno, circa 100 studenti della scuola elementare Esseneto per molti dei quali è stata la prima esperienza ferroviaria. Passata la stazione di Agrigento Bassa, fino all’inizio degli anni 30 stazione principale della città dei templi, il convoglio ha iniziato la sua discesa nella Valle dei Templi. I giovani visitatori sono rimasti letteralmente incantati dalla bellezza dei due ponti di pietra e ferro che dominano la valle dei templi, e dallo splendido paesaggio che è possibile ammirare dalla strada ferrata.

Prima tappa dell’Akragas Express, è stata la stazione di Porto Empedocle Centrale, impianto ferroviario costruito nella seconda metà dell’800 e che tutt’oggi, conserva numerose testimonianze di archeologia ferroviaria. Gli studenti, prima di iniziare l’escursione, hanno avuto modo di rifocillarsi grazie ad un ricco buffet offerto dalla Camera di Commercio di Agrigento che patrocinerà l’iniziativa anche nei prossimi mesi. Successivamente è iniziato il “tour” dell’impianto ferroviario tra le antiche colonne idrauliche, la piattaforma girevole a doppio scartamento, scambi e gru per il sollevamento delle merci. I soci dell’associazione Ferrovie Kaos che dallo scorso febbraio hanno in custodia una parte della stazione ferroviaria, hanno allestito all’interno della ex Dirigenza Movimento, una piccola mostra di abiti ferroviari d’epoca ed un grande plastico con trenini in scala.

Alle 11 l’”Akragas Express”  è partito da Porto Empedocle per raggiungere la Valle dei Templi. Dopo una breve visita al Tempio di Vulcano, in prossimità dell’omonima fermata della ferrovia, i giovani studenti della scuola Esseneto hanno raggiunto il giardino della Kolymbetra, per una escursione guidata coordinata dalle guide del FAI. Poi, una breve visita al Tempio di Castore e Polluce prima di ritornare a bordo del treno.

L’Akragas Express ha fatto ritorno alla stazione di Agrigento Centrale alle ore 13.05  tra l’entusiasmo generale degli organizzatori e soprattutto, degli studenti e delle insegnanti. “Abbiamo dimostrato prima di tutto a noi stessi – ha detto il Presidente di Ferrovie Kaos Pietro Fattori – che ad Agrigento è possibile fare turismo ferroviario: oggi ad “invadere” Porto Empedocle e la Valle dei Templi erano 100, entusiasti, bambini della scuola elementare Esseneto di Agrigento. Il nostro auspico è che, in futuro, la stessa cosa possano fare migliaia di turisti che, attraverso il treno, potranno raggiungere agevolmente i siti archeologici della Valle dei Templi ed il costruendo Museo ferroviario di Porto Empedocle. Esprimiamo profonda gratitudine nei confronti dell’Assessore Regionale ai Trasporti Luigi Gentile che, sin da subito, ha creduto in questa iniziativa rendendola di fatto possibile”.

A bordo dell’”Akragas Express”  c’era anche il direttore commerciale di Trenitalia Sicilia dott. Fabio Lo Sciuto, accompagnato dal responsabile marketing dell’azienda dott. Domenico Morana. “Crediamo molto in questo progetto – ha detto Lo Sciuto – e noi siamo sempre pronti a supportare iniziative del genere”.

Il prossimo appuntamento con l’Akragas Express è in programma in autunno, in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico.

[nggallery id=181]