Arnone, lettera aperta all’assessore Passarello

“Assessore avrai la mia massima collaborazione per risolvere i gravissimi problemi ambientali i cui ritardi stanno danneggiando la nostra immagine: questione inquinamento a Monserrato, questione elettromagnetismo, questione disinfestazione da zanzare e topi, questione randagismo. Ti invito di cuore di tralasciare le iniziative non prioritarie e quelle che possono essere gestite da altre competenze per affrontare con immediatezza e risolutiva energia queste emergenze ambientali”.

Lo dichiara il consigliere Giuseppe Arnone rivolgendosi all’Assessore Rosalda Passarello alla quale ha inviato una lettera aperta che riportiamo di seguito

Gentile Assessore,

la lettura dei giornali degli ultimi giorni, le critiche e le immagini proposte dai siti web mi portano a offrirti pubblicamente la mia collaborazione per affrontare le principali tematiche connesse con le emergenze ambientali cittadine.

Premetto che mi ha spinto ad inviarti la presente la rassegna stampa di questi giorni che impone alcune considerazioni.

Innanzitutto l’iniziativa degli abitanti di Monserrato contro l’inquinamento atmosferico, iniziativa che ha visto e vede in modo alquanto singolare in prima fila nella protesta mediatica uno dei tuoi due principali collaboratori, il tecnico comunale architetto Domenico Lo Presti. Ho già dato a Lo Presti la mia utenza cellulare, intendo effettuare sopralluoghi anche notturni quando si verificano i fatti di inquinamento, prelevare dai balconi di Monserrato i residui di polveri inquinanti, chiedere che si effettuino i controlli anche notturni a sorpresa da parte dell’ottimo Comandante dei Vigili Urbani Antonica sapiente investigatore. L’intera vicenda va presa con determinazione ed energia e sul punto ti propongo ogni collaborazione per fornire all’azione del Comune l’energia che richiedono i cittadini ed in primo luogo il tuo collaboratore Lo Presti.

Del pari mi pare che sia necessario passare dalla politica degli annunci in materia di risoluzione dei problemi connessi all’elettromagnetismo alla politica degli atti amministrativi e delle scelte concrete a tutela del diritto alla salute della gente.

Consentimi una battuta, leggo sul giornale La Sicilia di ieri la notizia priva di alcun fondamento, che non si comprende bene da dove sia stata tirata fuori, che tu staresti realizzando un censimento del verde pubblico con l’Ordine degli Agronomi, l’Ordine degli Agronomi non ne sa nulla e l’Assessore al verde pubblico che è Olimpia Campo è estranea alla pseudo-notizia.

Occorre che invece che tu ti impegni anche grazie alla massima collaborazione degli ambientalisti cittadini, ed io ti offro senza remore la mia e quella di Legambiente, a realizzare invece il censimento degli impianti di elettromagnetismo esistenti e a concludere finalmente l’iter del regolamento in materia di elettromagnetismo. Ogni giorno che si perde, e se ne sono persi troppi…..si consente agli speculatori ed ai loro amici di impiantare strutture nei pressi delle abitazioni.

Credo che questi due temi dovrebbero impegnare prioritariamente ogni energia dell’Assessore all’ambiente del Comune di Agrigento e la questione mi brucia parecchio e quindi potrai avvalerti senza risparmio della mia collaborazione perché oggi faccio parte formalmente della coalizione che governa Agrigento ed essendo probamente la più nota figura dell’ambientalismo meridionale ho il dovere morale di far si che questa Amministrazione agisca in modo coerente con le aspettative di chi ci ha votato e ripone in noi ogni fiducia.

Ti invito, inoltre, a dare un’occhiata ai siti web dei giornali online e ai servizi televisivi al fine di predisporre adeguata notizia per assicurare i cittadini relativamente alle attivate attività di disinfestazione dei quartieri aggrediti da topi zanzare ed altri insetti. È sempre più necessario se vogliamo dare il senso di un governo efficace vicino ai problemi dei cittadini, comunicare le iniziative che si intraprendono. Per me è un pugno nello stomaco vedere le immagini dei topi mandate in bella mostra da un sito web o quelle delle zecche di Villaseta trasmesse da una emittente televisiva che ha ripreso le proteste dei cittadini. Su questo terreno occorre agire con immediatezza ed efficacia altrimenti la gente pensa molto male di tutti noi, ed in primo luogo, ovviamente, di coloro i  quali, con in testa il Sindaco, i cittadini si sono fidati attribuendo grandi consensi. Già perché maggiore è la fiducia che la gente ripone offrendo il proprio voto e più grande purtroppo è la delusione. Per chi invece ha poco consenso non vi sono gravi perdite.

Accennavo al randagismo: ti invito a fare mente locale in ordine agli episodi di aggressione che si sono ripetuti da parte di randagi nei confronti di passanti, anche su questo terreno credo che la comune idea più volte da noi congiuntamente espressa di valorizzare il volontariato di Aronne vada al più presto praticata e concretizzata.

E concludendo nell’invitarti a dedicare ogni sforzo ed energia a queste e alle altre priorità che riguardano l’ambiente, voglio tranquillizzarti che la designazione da me operata della dirigente regionale agronoma Olimpia Campo consente di riporre ogni fiducia in una futura gestione del verde pubblico, delle ville comunali, delle aiuole cittadine da gestire e da affidare, possibilmente previo coinvolgimento del Consiglio Comunale con apposito regolamento a coloro che vogliono sponsorizzarle (mediante selezioni ad evidenza pubblica). Puoi stare quindi tranquilla che il verde pubblico rimane in perfetta continuità con la tua azione in mani motivate, competenti, attive, alacri e ciò può consentirti tranquillamente di dedicare ogni tua risorsa alla risoluzione dei problemi ambientali per i quali ribadisco ti offro ogni collaborazione.

Tanto volevo rassegnare alla tua riflessione,

Buon lavoro.