Convenzioni e Protocolli tra Scuole e Parlamentari. Replica del consigliere comunale Galvano

Riceviamo e pubblichiamo

In merito alle dichiarazioni dell’Assessore Provinciale all’Istruzione sull’evento unico in Sicilia, svoltosi ad Agrigento il 29 maggio 2010, e promosso dal Parlamento Europeo si esprime quanto di seguito indicato.

“Lo Spring Day è un evento che annuncia la fine della stagione scolastica e nel contempo promuove il dialogo interculturale e i propositi che sono propri del Parlamento Europeo: solidarietà, libertà e valorizzazione dei giovani talenti.

Spiace che sull’unico momento formale dell’evento, al quale hanno partecipato oltre 300 giovani e che è stato caratterizzato da un’atmosfera festaiola arricchita dalle proposte artistiche e culturali dei singoli istituti scolastici intervenuti, l’Assessore provinciale all’istruzione abbia voluto fare a tutti i costi vuota polemica politica.

Concordiamo con il predetto Assessore, invece, sul fatto che la scuola richieda maggiori risorse finanziarie che è poi la ragione – sembrerebbe sfuggita all’amministratore provinciale – per cui il citato protocollo d’intesa è stato formalizzato con il concorso dei Comuni nei quali insistono gli Istituti scolastici che hanno sottoscritto l’accordo”.

Francesco Galvano, Consigliere comunale di Agrigento