Convenzioni e Protocolli tra Scuole e Parlamentari, intervento dell’assessore Cani

L’assessore provinciale all’istruzione, Gaetano Cani in merito a presunti protocolli d’intesa tra scuole e parlamentari assicura tutte le istituzioni scolastiche del territorio che l’accesso ai Pon, (Piano operativo nazione) è a presentazione dei progetti da parte dei singoli istituti.

“Mi giunge nuova la domanda fatta da alcuni dirigenti scolastici di istituti di istruzione superiore di secondo grado – afferma l’assessore Cani – che per accedere ai finanziamenti previsti per le scuole dal Piano Operativo Nazionale bisogna sottoscrivere convenzioni o protocolli d’Intesa. Chiarisco subito, per evitare equivoci, che non esiste nessun protocollo, ma tutte le scuole possono presentare validi progetti per ottenere i finanziamenti. Non ci sono, cioè, scuole privilegiate, ma quello che viene tenuto in considerazione è la valenza o meno di un progetto. La sottoscrizione di protocolli d’intesa o convenzioni non è una via privilegiata per ottenere l’accesso ai finanziamenti, ma pura retorica fine a se stessa. Sarebbe più producente che la classe politica nazionale ed europea invece di sottoscrivere protocolli e convenzioni o dedicarsi a convegni puramente autoreferenziali e propagandistici, operasse meno tagli alle risorse umane e finanziarie della scuola investendo di più in questa istituzione che prepara i cittadini del domani”.