La Lega Navale agrigentina ospita gli studenti del “Foderà”

Nel mese di  maggio alcune classi dell’Istituto Tecnico Commerciale “M.Foderà” di Agrigento sono state ospiti della Lega Navale Italiana Sezione di Agrigento e Porto Empedocle per una” lezione di ambiente e salvaguardia della biodiversità “

Nell’ambito PROGRAMMAZIONE UNITARIA  PON 2007 – 2013 , l’istituto ITC “Foderà” sta svolgendo un progetto di scienze dal titolo “..tra cielo e mare…” intercalato nella struttura PON 2010 Habitat 1 e 2. Tale progetto è stato voluto fortemente dal Preside dott.ssa Patrizia Pilato in collaborazione con i professori Antonino Manno ed Erika Danile, supportati dall’esperto di Biologia Marina dott.ssa Luciana Tutino.

Le classi che vi partecipano sono tutte del biennio rispettivamente dei corsi A,B,C e D.

Il progetto nasce dall’idea di promuovere e valorizzare il territorio siciliano, mirando alla divulgazione scolastica, ossia alla nascita di una cultura dedicata allo sviluppo sostenibile del proprio territorio, quindi promuovendo una cultura rivolta non solo alla conoscenza didattica, ma anche alla ricerca di un futuro lavorativo più sicuro e sano.

L’idea è strettamente coerente con le politiche di sviluppo locale, essendo collegata ai settori strategici di sviluppo del territorio di riferimento: la pesca, l’ambiente e la ricerca scientifica.

Per quanto suddetto, proprio per l’attività costante e puntigliosa che svolge la Lega Navale Italiana Sezione di Agrigento e Porto Empedocle, per quanto attiene la salvaguardia dell’ambiente marino e della sua biodiversità, le classi interessate al progetto sono state accompagnate alla sede della Lega

Navale a Maddalusa, dove hanno seguito con grande interesse una lezione di “Malacologia” svolta da S. Plicato, esperto e appassionato di conchiglie, che ha mostrato in maniera scientifico-didattica tante conchiglie nostrane e di diversi paesi del mondo; i ragazzi entusiasti dell’esperienza sono rimasti colpiti dalla bellezza di alcune specie e dalle caratteristi forme; nella seconda parte della mattinata sono stati proiettati dei video mostranti immagini subacquee affascinanti, realizzati dal Gruppo Operativo Subacqueo della L.N.I., che mettevano in luce la suggestiva ricchezza dei fondali marini. Anche questa parte è stata molto apprezzata perché per pochi minuti i ragazzi sono stati proiettati in un mondo a loro sconosciuto.