Torna in edicola “Malgrado tutto”

Torna in edicola il periodico “Malgrado tutto”, il giornale di Racalmuto diretto da Egidio Terrana e fondato trent’anni fa, dove scrisse lo scrittore Leonardo Sciascia che definì il nome della testata, “il migliore che si potesse dare ad un giornale”. In prima pagina la lettera di Alfredo Sole, l’ergastolano stiddaro di Racalmuto, condannato per la strage di Racalmuto e dell’omicidio di Alfonso Alfano Burruano, in carcere dal 1991. Il giornale ha chiesto a Fernando Asaro, sostituto procuratore presso la Direzione distrettuale antimafia di Palermo, competente per le indagini sulla Cosa Nostra agrigentina, un commento alla lettera di Alfredo Sole. “Malgrado tutto” pubblica anche un fondo firmato da Gaetano Savatteri sui 27 avvisi di garanzia della scorsa settimana che hanno coinvolto amministratori, dirigenti dell’Ufficio tecnico, professionisti, costruttori. Per la terza pagina del periodico Salvatore Picone, sulla scia della lettera di Alfredo Sole, ha incontrato l’attore e regista Vincenzo Pirrotta che in autunno porterà in scena, per il Teatro Stabile di Catania, “I ragazzi di Regalpetra”, il libro di Savatteri che racconta proprio l’esperienza dei giovani racalmutesi diventati mafiosi e poi collaboratori di giustizia.

Egidio Terrana ha incontrato il sindaco di Racalmuto Salvatore Petrotto che dichiara di essere pronto a lasciare la carica di sindaco, alla luce dell’inchiesta denominata “Giochi di potere”, qualora tutta la classe dirigente di Racalmuto decidesse di tornare alle urne. Il sindaco rispondendo all’intervista dichiara di “dimmettermi perché ho usato stupefacenti”. Confessione choc del sindaco di Racalmuto Salvatore Petrotto che parla di “difficile situazione”