“Spring Day 2010”: la giornata di Primavera all’I.P.I.A. “E.Fermi”

Questa mattina presso l’auditorium dell’ I.P.I.A. “Enrico Fermi” di Agrigento si è celebrata la prima edizione della manifestazione “Spring Day 2010”, un’ iniziativa promossa dal Parlamento Europeo e organizzata dall’Associazione culturale Sirius, che ha coinvolto gli studenti di quattro scuole superiori agrigentine: il Liceo Classico “Empedocle”, il Liceo Scientifico “Leonardo”, l’I.P.I.A. “E.Fermi” e l’Istituto comprensivo “A.Manzoni” di Ravanusa. L’evento, unico in Sicilia, ha come obiettivo lo sviluppo di un dibattito tra studenti, professori e esponenti della politica europea sui temi della cittadinanza europea e dei diritti fondamentali, e rappresenta un’opportunità per riflettere e confrontarsi sulla cittadinanza europea e sulle questioni come l’ambiente, la diversità culturale e la coesione sociale. Tutti temi, questi, ai quali l’Unione Europea ha riservato per l’anno 2010 grande attenzione.

Alla manifestazione hanno partecipato, tra gli altri, l’On. Salvatore Iacolino, Vice Presidente della Commissione Libertà civili, Giustizia e Affari interni del Parlamento UE, l’Assessore alle Politiche dell’ istruzione e alla Formazione professionale Elio Cordaro, il Preside dell’I.P.I.A. “E.Fermi” di Agrigento Francesco Casalicchio e il sindaco di Ravanusa Francesco Savarino, i quali hanno sottoscritto un protocollo di intesa con l’obiettivo di avviare un percorso di scambio di informazioni volto a migliorare la formazione degli studenti e del corpo docente, facilitando l’accesso ai finanziamenti europei per la realizzazione di attività che promovuano l’struzione, l’educazione interculturale e i servizi alla persona.

Soddisfatto il dirigente scolastico dell’istituto “E. Fermi” Francesco Casalicchio, che afferma: “è l’unica iniziativa a livello regionale e naturalmente ciò ci riempie di soddisfazione, perchè abbiamo il dovere di far conoscere ai ragazzi, anche attraverso giornate di allegria come quella di oggi, cosa sia l’Europa e cosa comporti essere cittadini europei, facendo capire loro che l’Europa non è solo sinonimo di euro, ma è una realtà verso la quale tutti dobbiamo tendere, aldilà dei confini della provincia di Agrigento e della nostra isola, la Sicilia. In questo senso l’I.P.I.A. rappresenta un punto fondamentale, che è quello del lavoro. Viviamo in un periodo in cui il lavoro scarseggia e per questo motivo bisogna guardare all’Europa e a tutti i paesi che la compongono, in modo da poter svolgere altrove quella attività imprenditoriale che è difficile realizzare dalle nostre parti”

Lo “Spring Day 2010” è quindi proseguito con le esibizioni degli alunni delle quattro scuole partecipanti, che hanno preparato canti, balli, coreografie e alcune poesie recitate in lingue diverse, proprio per promuovere lo scambio culturale.