Inaugurata con successo “Buona l’ultima” (FOTO)

Particolarmente interessante l’inaugurazione della collettiva di pittura sul tema “Buona l’ultima” che ieri sera ha visto protagonisti ben 18 artisti emergenti i quali hanno esposto le loro più recenti opere, le “ultime” per l’esattezza, presso “L’AltrArte Studio Melappioni”. La galleria, che ha sede in Via Pirandello n.52, si é del resto prestata all’evento in quanto luogo congeniale, affascinante e suggestivo, nel cuore del centro storico cittadino dove già da qualche mese si svolgono attività artistiche, anche sperimentali, che ne fanno un punto di riferimento e di promozione per l’arte contemporanea all’interno del panorama culturale agrigentino. La mostra è stata infatti allestita sia per concedere visibilità ai meritevoli talenti artistici siciliani che hanno goduto dell’opportunità di presentare dipinti, fotografie e sculture realizzati con tecniche e linguaggi diversi , sia per evidenziare e divulgare la cultura artistica nel nostro territorio al fine di coinvolgere gli spettatori, appassionati o neofiti, per farli avvicinare alle diverse forme dell’arte contemporanea. Esperimento perfettamente riuscito considerata la notevole affluenza di pubblico che, data la centralità della galleria, ha contato numerosi fruitori che entravano, uscivano, tornavano o si soffermavano godendo anche dell’ospitalità dell’ambiente dove sono stati offerti del buon vino e una serie di degustazioni tipiche siciliane.

All’evento hanno partecipato gli artisti Peppe Cumbo, Salvatore Lo Dico, Elisa Bonsignore, Giovanni Scifo, Davide Versaci, Margherita Biondo, Carlotta Modica Amore, Gioacchino Rinallo, Maria Antonietta Parlapiano, Gero Viccica, Sebastiano Catalano, Antonella Noto, Gabriella Gramaglia, Marzia Romano, Felice Luigi Previti, Paolo Previti, Giuseppe Cacocciola e lo stesso Bruno Melappioni promotore dell’iniziativa.

Per avere un’idea del mutamento che le attività dell’AltrArte stanno apportando nella nostra città si tenga presente che  nel contesto della mostra, che potrà essere visitata sino al prossimo 6 giugno tutti i giorni dalle ore18.00 alle 22.00, sono previsti anche incontri  tendenti ad evidenziare una particolare esperienza culturale basata sulla contaminazione tra l’arte, la musica e la poesia attraverso un dialogo di tutte e tre le forme artistiche insieme, espressioni diverse ma vicine e complementari.

[nggallery id=179]