Licata. Furnò: “Nessun caso politico in famiglia”

A seguito della sua nomina ad assessore del Comune di Licata, ed al conseguente intervento registrato ieri con una nota inviata alla stampa dalla di lui consorte, Carmela Sciandone, dimissionaria dalla carica di responsabile cittadina del donne del Movimento per l’Autonomia, Salvatore Furnò, ha ritenuto opportuno rilasciare la seguente dichiarazione:

“Condivido e rispetto i concetti espressi nella tempestiva nota diffusa ieri alla stampa da mia moglie, la cui sensibilità “politica” ritengo sia encomiabile” sono le testuali parole del neo componente della Giunta municipale, che così continua:

“Da sempre ha dimostrato percettibilità degli aspetti formali che riguardano la sfera personale di donna impegnata nel sociale. Mi auguro, e Le auguro di avere la determinazione di continuare ad impegnarsi come ha sempre fatto nelle problematiche che riguardano le donne, insieme alle tante e validissime figure femminili di Licata.

Per quanto sopra – conclude l’assessore – nessun “Caso politico” nella felicissima famiglia Furnò/Sciandrone”.