Acqua pubblica, raccolta di firme a Favara

Il segretario cittadino di Rifondazione Comunista a Favara, Antonio Palumbo, comunica che si è svolta oggi una raccolta firme a favore dei referendum abrogativi delle norme che permettono ai privati di gestire e lucrare su l’acqua.

I tre referendum promossi dal Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua di cui Palumbo è portavoce a Favara si danno come obbiettivo quello di abrogare  tutte quelle norme approvate dal governo Berlusconi che permettono che l’acqua che è un bene di tutti possa essere gestita da società private.
L’iniziativa promossa e realizzata dal circolo cittadino del partito della Rifondazione Comunista a visto la partecipazione oltre che del consigliere provinciale di Rifondazione Nino Spoto e del portavoce provinciale del Forum Vincenzo Lombardo anche di numerosi rappresentanti della società civile cittadina tra i quali la signora Maria Nona che si è impegnata insieme agli amici di Rifondazione nella raccolta firme.
Soddisfazione viene espressa dal segretario Palumbo per la buona riuscita dell’iniziativa che a visto la partecipazione convinta di tantissimi cittadini e che ha permesso di raccogliere in una sola mattina più di 400 firme; questo importante risultato sommato alle firme già raccolte nei giorni scorsi porta le firme raccolte a Favara a più di 750 risultato che porta Favara ad essere ai primi posti nella raccolta in tutta Italia.