Rinnovo c.c.n.l. Edilizia Industria

Il 19 febbraio scorso è stato siglato, tra l’A.N.C.E. e la Feneal-UIL, Filca.CISL, Fillea-CGIL, il nuovo contratto per i lavoratori dipendenti delle imprese edili ed affini.

Il nuovo contratto ha decorrenza dal 1° aprile 2010 e durata fino al 31 dicembre 2012.

Il rinnovo prevede degli aumenti retributivi che decorrono da aprile 2010, gennaio 2011, gennaio 2012.

L’incremento retributivo, al parametro medio, sarà pari ad € 106,47, di cui € 35,10 da aprile 2010, € 35,10 da gennaio 2011 ed € 36,27 da gennaio 2012.

Una importante novità è la scomparsa dell’elemento economico territoriale, a decorrere dal 1° gennaio 2011, con l’entrata però in vigore dell’elemento variabile della retribuzione. Questo nuovo elemento retributivo sarà concordato in sede territoriale quale premio variabile che terrà conto di alcuni fattori quali la produttività, la qualità, etc.

La novità più evidente è quella che ha previsto che i contratti a tempo parziale stipulati nei confronti del personale operaio ed eccedenti il limite percentuale del 3% rispetto agli addetti in forza a tempo indeterminato, impediranno il  rilascio del Durc (documento unico di regolarità contributiva) all’impresa richiedente.

Altri importanti protocolli sono stati siglati dalle parti contraenti, quali ad esempio quello sulle banche dati per la regolarità contributiva, quello sul RST ad integrazione dell’art.87 e quello sulla formazione e sicurezza sul lavoro.

Scrivi a Raimondo Sciascia