Autonomia: le iniziative culturali della Regione Siciliana

“La cultura e’ il modo migliore per celebrare l’autonomia. Una precisa scelta di campo che la Regione sta facendo per promuovere il sentimento di comune appartenenza”.

Lo ha detto l’assessore regionale ai Beni culturali e all’Identita’ siciliana, Gaetano Armao, spiegando la decisione di tenere aperte, domani sera, le porte dei musei e delle aree archeologiche siciliane, in occasione della “Notte dei Musei”, iniziativa alla quale ha deciso di aderire l’assessorato regionale ai Beni culturali e all’Identita’ siciliana. L’ingresso sara’ gratuito nelle ore serali e notturne proprio nel giorno in cui si celebra il 64° anno dell’Autonomia della Regione siciliana.

L’elenco dei luoghi che sara’ possibile visitare, e’ consultabile nel sito dell’assessorato regionale ai Beni culturali, www.regione.sicilia.it/beniculturali.

Nella medesima occasione le Universita’ siciliane saranno teatro di Lectio Magistralis su argomenti inerenti l’autonomia che si terranno domani 15 maggio a Catania, Messina ed Enna mentre a Palermo analoga iniziativa si svolgera’ il primo giugno.

La giornata dedicata al 64esimo anniversario dello Statuto autonomistico si concludera’ con un’originale staffetta televisiva fra le orchestre dei tre principali teatri isolani.

Si comincera’ a Palermo alle 19 al teatro Garibaldi con l’Orchestra Sinfonica siciliana diretta da Alberto Veronesi. Alle 19,20 tocchera’ all’Orchestra del teatro Vittorio Emanuele di Messina diretta da Michele Amoroso mentre tocchera’ all’orchestra del teatro Massimo Bellini di Catania diretta da Will Hamburg, dalle 19,40, chiudere i festeggiamenti.

“Il coinvolgimento delle Orchestre delle tre principali citta’ siciliane – conclude Armao – e’ frutto della sinergia con l’assessorato per il Turismo, Sport e Spettacolo retto dal collega Nino Strano”.