Lo Straniero: invasore, risorsa, opportunità. Convegno a Porto Empedocle

I Laici Comboniani con il patrocinio del Comune di Aragona organizzano, venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 maggio, una tre giorni d’incontri all’insegna dell’integrazione.

“La necessità improrogabile di rendere reale e concreta l’integrazione dei tanti immigrati presenti nel nostro territorio- spiega Alfonso Tedesco, Sindaco di Aragona – ha preso forma in un progetto che vedrà coinvolti, il prossimo fine settimana, giovani e meno giovani attraverso una serie articolata di iniziative ideate per promuovere valori, culture ed identità degli stranieri”.

L’idea nata per sensibilizzare ed educare soprattutto i giovani più disponibili al cambiamento e alle novità è stata accolta con entusiasmo dai giovani del Forum Giovanile, che hanno collaborato attivamente alla realizzazione delle varie iniziative.

“Per questa tre giorni- continua Tedesco- sono state programmate alcune attività mirate, che per la loro fruibilità ed immediatezza facilmente si prestano alla veicolazione di messaggi forti e incisivi.”

E proprio ai ragazzi, gli studenti delle terze classi della Scuola Secondaria di Primo grado, è dedicato il primo incontro di venerdì 14, presso il teatro Armonia.

Per loro sarà  proiettato un film sul tema immigrazione, seguito da un incontro dibattito mediato da Diego Avanzato, responsabile dell’Associazione ACUARINTO.

Sempre venerdì  alle ore 19:30, presso i Cantieri Culturali del Purgatorio, è  prevista la proiezione di “Come un uomo sulla terra”, film documentario, che per i messaggi trattati verrà rivolto ad un pubblico più maturo. La visione del documentario sarà seguita dagli interventi dei rappresentanti di Amnesty International e di Valerio Lari, direttore della Caritas Diocesana di Agrigento.

Sabato 15 maggio, presso i Cantieri Culturali del Purgatorio, le testimonianze di Padre Gaspare Di Vincenzo – missionario comboniano, Suor Antonella – missionaria Comunità Porte Aperte, di alcuni immigrati e degli operatori del settore animeranno un incontro dibattito rivolto ancora ai giovani.

E a seguire, alle ore 20:00, presso il Palazzo Principe Naselli, sarà di scena la “Cucina Multietnica” con degustazioni di piatti tipici.

La serata di sabato si concluderà in Piazza Umberto I con uno spettacolo di musica etnica.

Gli incontri di “Lo straniero: invasore, risorsa, opportunità” si concluderanno domenica 16 maggio in Piazza Madre, dove a partire dalle 9:30 avrà luogo un’estemporanea di pittura.

Studenti e artisti dipingeranno, utilizzando ognuno il proprio stile, per raccontare Lo straniero.

“La manifestazione- conclude Tedesco- rappresenta un’importante opportunità di crescita per i giovani del nostro territorio e testimonia la perfetta sinergia tra Amministrazione Comunale e terzo settore, forza attiva e propulsiva e fonte inestimabile di idee e azioni”.