L’I.T.C. “L.Sciascia” celebra l’autonomia siciliana

Vivere l’autonomia con il senso della Patria” è il tema del Convegno svoltosi questa mattina presso l’Istituto Tecnico Commerciale “L.Sciascia di Agrigento” in occasione della ricorrenza del 64° anniversario dello Statuto Siciliano. La celebrazione ha voluto ripercorrere valori e momenti storici del travagliato cammino verso l’autonomia siciliana affrontando i fatti anche alla luce della attuale realtà storica e sottolineando la valenza della ricorrenza unica in Italia per la particolarità e specificità dello Statuto che ricordiamo nasce ben prima della Repubblica italiana. L’iniziativa, tra l’altro, ha inteso ricordare alle nuove generazioni l’importanza e il significato dello Statuto e dell’autonomia siciliana per ribadire il valore e la centralità dell’identità e della storia siciliana, del rapporto tra lo Statuto e la Costituzione e dei diritti e dei doveri che da esso scaturiscono.

Numerose le personalità  del mondo politico e culturale agrigentino.

I lavori sono stati introdotti dalla Dott..ssa Anna Maria Sermenghi, Dirigente Scolastico dell’I.T.C. “L.Sciascia” la quale si è soffermata sull’identità siciliana coniugandola con l’identità nazionale e identificando nelle vicende siciliane uno degli elementi del contesto politico italiano, contesto in cui ancora oggi si fa difficoltà a superare i limiti del localismo e dell’isolamento. Sono seguiti i saluti e gli interventi del Prof. Massimo Muglia, Vicesindaco di Agrigento, e del Dott. Eugenio D’Orsi, Presidente della Provincia Regionale di Agrigento. E’ quindi intervenuto l’On. Michele Cimino, Assessore Regionale all’Economia presso la Giunta Regionale Siciliana, il quale ha affrontato il tema dell’attuale autonomia siciliana evidenziando come, dopo 64 anni dalla proclamazione, non si è ancora pervenuti ad ottenere una piena attuazione della stessa. In particolare Cimino ha rilevato come le sentenze della Corte Costituzionale tendano a restringere il campo di azione dello Statuto siciliano.

Ha quindi relazionato il Prof. Calogero Sciortino, Docente di Storia e Filosofia, il quale ha ampiamente illustrato l’excursus storico dei fatti che hanno condotto all’autonomia siciliana commentando i vari avvenimenti anche alla luce di interpretazioni filosofiche e soffermandosi, in particolare, sulle motivazioni filosofiche addotte in merito da Leonardo Sciascia e Giovanni Gentile. Ha relazionato, altresì, il Prof. Francesco Pira, Sociologo della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Udine, il quale, riferendosi soprattutto ai giovani, ha sottolineato l’attuale presa di coscienza dell’essere siciliano nella realtà contemporanea. Nel corso della manifestazione é intervenuto anche l’On. Alfonso Di Benedetto, Deputato all’Assemblea Regionale Siciliana. La manifestazione è stata chiusa con alcuni contributi degli studenti dell’I.T.C. “L.Sciascia” che hanno prodotto lavori in power point e cartelloni ed hanno effettuato interventi e letture sull’autonomia siciliana mettendo a frutto una costruttiva esperienza di autogestione e “peer education”. Gli studenti sono stati protagonisti anche dell’iniziativa “Un’ora di autonomia siciliana” proposta dall’Assessorato Regionale all’Istruzione e alla Formazione Professionale e dall’Assessorato ai Beni culturali e all’Identità siciliana che ha impegnato tutte le classi dell’Istituto in un’ora di lezione dedicata all’illustrazione dei valori e dei contenuti dello Statuto.

[nggallery id=167]