Gemellaggio nautico tra Sicilia e Tunisia

Sicilia e Tunisia sempre più vicine, unite non solo dallo stesso Mare nostrum, ma da un nuovo gemellaggio realizzato tra il Club Nautique di Sidi Bou Said (CNSBS), delizioso borgo nelle vicinanze di Cartagine, ed il Circolo velico Mazara Joshua (CVMJ) di Mazara del Vallo, indiscussa capitale della pesca nel Mediterraneo.

Un accordo fortemente voluto sia dal direttore Karim Ben Dhaou, sia dal presidente Giovanni Calandrino, per instaurare rapporti di collaborazione tra i due circoli velici nella creazione di un sodalizio duraturo nel tempo.

Questo jumelage non è solo un’occasione per divulgare la navigazione a vela, sport antico e appassionante, ma vuole essere soprattutto un’opportunità di conoscenza e valorizzazione dei territori delle due coste, nel rispetto per il mare e per l’ambiente. Condizione indispensabile se si vuole pensare ad un futuro ecosostenibile.

La firma dell’intesa tra i due circoli rientra nel progetto inserito nell’Accordo di Programma Quadro per la Nautica che interessa il territorio trapanese ed è cofinanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, dalla Regione Siciliana e dalla Provincia di Trapani. Il gemellaggio nautico siculo-tunisino sigla ancora una volta l’incontro tra due culture dalle radici comuni, giocando a ribaltare i piani geografici in un momento storico in cui tutto è in evoluzione e trasformazione. Nord-sud. Sud-nord: il Circolo velico Mazara Joshua, nella punta più africana d’Italia ed il Club Nautique di Sidi Bou Said, nell’area del Maghreb, intraprendono insieme un percorso nel nome dello sport, inteso come sana competizione che unisce e non separa, momento importante nella formazione dei giovani.

In occasione della V edizione della manifestazione “Satiro Cup 2010” il trofeo velico d’altura che si terrà nelle acque del golfo di Mazara del Vallo, dal 21 al 23 Maggio, le imbarcazioni dei due circoli contribuiranno ad offrire alla kermesse del mare maggiore prestigio e visibilità internazionale.