Prende servizio il nuovo Dirigente amministrativo Giovanni Mantione

Questa mattina il sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, ha presentato alla stampa il nuovo dirigente contabile-amministrativo del Comune di Agrigento, il dott. Giovanni Mantione, risultato il primo nella graduatoria conclusiva del concorso pubblico per titoli ed esami bandito dal’amministrazione comunale. Alla conferenza, che si è svolta alle 11 nell’ Ufficio del Sindaco, erano presenti, oltre al primo cittadino e allo stesso Mantione, Il Direttore generale del Comune di Agrigento, Carmelo Burgio, e la dott.sa  Gentile, dirigente amministrativo uscente.

“Sono orgoglioso” – afferma Mantione – “di prendere servizio al comune di Agrigento, per svolgere al meglio il mio ruolo in un ente che, come molti altri, vive situazioni di difficoltà, trovandosi spesso a fronteggiare numerosi impegni con risorse non sufficienti.

So che i problemi non si risolvono in tempi brevi, ma cercherò, con il mio contributo, di fare il possibile, con l’aiuto, ovviamente, di tutta l’amministrazione comunale e del sindaco”- conclude il nuovo Dirigente.

Soddisfatto anche il primo cittadino, Marco Zambuto, che coglie l’occasione per elogiare il lavoro svolto sino ad ora dall’amministrazione comunale “ Ci tengo a sottolineare come il nostro sia un Comune che ha intrapreso l’azione di risanamento finanziario da solo,senza ricevere denaro da nessuno e facendo economia in completa autonomia. Siamo riusciti, tra le altre cose, a recuperare i debiti per circa 30 milioni di euro su 40 complessivi,sperando di poter sbloccare,in tempi brevi, i contributi provenienti dal governo regionale e nazionale.

“Continueremo” – prosegue Zambuto – “nella nostra opera di razionalizzazione della macchina amministrativa, sulla base di una nuova ed efficace azione economica del Comune di Agrigento, che avrà inizio con l’approvazione del bilancio, che conto di portare in consiglio comunale nelle prossime settimane.In particolare, nella voce relativa alle entrate,dal momento che non sono previsti trasferimenti di risorse straordinarie, metteremo la dismissione di alcuni immobili comunali,per riuscire finalmente a recuperare il deficit finanziario che abbiamo.

“Nonostante tutti i problemi” – conclude il sindaco di Agrigento – “siamo stati in grado di garantire, oltre ai servizi, gli impiegati comunali e i fornitori, tenuto conto della crisi congiunturale che attanaglia l’economia negli ultimi tempi. Tutto ciò è stato possibile grazie all’azione virtuosa dei dipendenti, della Giunta e del Consiglio Comunale.”