Irregolarità nelle bollette idriche,conferenza stampa di Nello Hamel

Questa mattina, alle 10 e 30, nei locali della presidenza del consiglio comunale,il capogruppo dell’Idv di Agrigento Nello Hamel ha convocato una conferenza stampa, nella quale ha spiegato i motivi dell’interrogazione presentata all’amministrazione comunale di Agrigento,in cui chiede l’annullamento delle fatture idriche emesse da Girgenti Acque.

Secondo Hamel infatti, le bollette conterrebbero clamorosi errori e cifre non veritiere, dal momento che non esiste alcun dato certo sui consumi effettuati dagli utenti agrigentini nel periodo compreso tra marzo 2008, mese in cui il Comune ha cessato la gestione della distribuzione idrica nel territorio agrigentino, e l’autunno 2009, quando la Girgenti acque, per la prima volta dall’assunzione del servizio, ha effettuato la lettura materiale dei consumi registrati dai contatori, acquisendo di fatto, solo in quel periodo, il primo dato certo. Il pagamento richiesto dalla società si baserebbe quindi su una stima determinata dalla differenza algebirca tra la lettura finale avvenuta nell’autunno 2009 e un dato relativo alla lettura iniziale, che, a detta di Hamel, è del tutto presuntivo e assolutamente parziale, e oltretutto deriverebbe da dati comunali mai aggiornati o verificati. Questo criterio ha quindi determinato bollette idriche dall’importo enorme, del tutto errate. Hamel, dati alla mano, ha dimostrato, attraverso un calcolo esempiflicativo, come il criterio utilizzato dalla società Girgenti acque per la determinazione dell’importo idrico sia inverosimile e impreciso.

Al termine della conferenza, Hamel ha voluto ricordare l’impegno assunto dall’Italia dei Valori nella raccolta di firme per un referendum volto a ripubblicizzare l’acqua.