Senza soldi da 5 mesi, pompieri in agitazione

I vigili del fuoco della provincia di Agrigento, aderenti alla Cgil, Cisl e Uil, hanno proclamato lo stato di agitazione perchè da cinque mesi non ricevono il pagamento delle spettanze e per il mancato rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro scaduto da 27 mesi. “Da 5 mesi non riceviamo il pagamento delle spettanze arretrate – dice Mario Aversa della Cisl Fnsi – . Addirittura i compensi del terremoto dell’Aquila, dove siamo ancora impegnati devono essere corrisposti dal mese di ottobre 2009 compreso. A questo si aggiunge il fatto che da 27 mesi risulta scaduto il contratto di lavoro, secondo biennio economico 2008/2009”.