Crisi Akragas, i tifosi invocano Moncada. Nasce un gruppo su Facebook

“Convinciamo Moncada ad acquistare la mitica Akragas…” è il nome del gruppo nato su facebook e che a  poco più di 48 ore dalla nascita conta già 800 membri con una media di 400 adesioni al giorno.

L’obbiettivo è nel nome, Moncada potrebbe salvare l’Akragas?

Ecco il testo della lettera che i tifosi hanno scritto all’imprenditore agrigentino.

Egregio Sig. Moncada  a nome di 800 Agrigentini le chiedo di valutare la nostra proposta di acquisto della società sportiva A.S Akragas Calcio 1956 per i seguenti motivi:

1)la città di Agrigento da anni bistrattata a livello sportivo merita una squadra di calcio degna di un capoluogo di provincia e dell’antico blasone che porta la società sportiva Akragas calcio che può vantare 19 anni di militanza nei campionati professionistici tra C1,C2,D.

2)la squadra è seguitissima in città  se si considera che in determinate partite  se pur in un campionato dilettantistico regionale ci sono state presenze di 2000 spettatori (numeri assurdi per queste categorie) e di oltre 500 tifosi al seguito in trasferta.

3)a livello logistico non ci sono problemi, la società dispone di un nuovo campo di allenamento al villaggio Peruzzo  e di uno stadio in perfette condizioni da 15.000 posti.

4)negli ultimi mesi l’Akragas ha raggiunto purtroppo per fatti negativi l’interesse della stampa nazionale e questo ha fatto si che il nome di questa squadra venga associato a cose che con lo sport non hanno nulla a che vedere….e che hanno gettato fango sulla città e sugli Agrigentini onesti.

E lei da buon Agrigentino non puo restare indifferente a tutto ciò.

Lei da uomo onesto e per bene potrebbe far giocare la squadra con la scritta sulle maglie “NO ALLA MAFIA”, ovviamente sotto lo sponsor Moncada energy,  ripulendo l’immagine della nostra squadra e della città di Agrigento.

5) il calcio è lo sport nazionale, è seguito da milioni di persone e la visibilità che offre non è minimamente paragonabile a quella che offre il basket.

Se lei considera che un imprenditore come Pulvirenti ha preso il Catania in categorie minori…e oggi il Catania vince contro la Juventus, questo significa che nello sport se ci sono le possibilità economiche e le persone serie e competenti  non ci sono limiti…perché non puo succedere anche qui ad Agrigento???

Perché città come Siena,Empoli,Ascoli,Cittadella,Gallipoli ,Crotone possono giocare in serie B e noi no?

Noi non chiediamo posti di lavoro o favori personali noi chiediamo solo che lei porti in alto il nome della nostra città ovunque in giro per l’Italia e che ci faccia sentire orgogliosi di essere Akragantini e Agrigentini.

Noi non abbiamo strade, non abbiamo aereoporto, e molti non hanno nemmeno un lavoro ci rimane solo il calcio, la fede e la passione per questa maglia.

Regali un sogno a questa martoriata Città, Presidente lei può farlo siamo nelle sue mani, lei è l’ultima speranza di riscatto per Agrigento.

Cordiali saluti  e forza Akragas!