Zambuto-ter, Hamel lancia un appello al PD

“Apprezzo uil disagio manifestato dal Partito Democratico nei confronti della Giunta Zambuto e spero fortemente che questo disagio si trasformi in una scelta di campo  di contrasto della involuzione  del progetto politico nato  nella primavera del 2007”.

Lo scrive in una lettera indirizzata ai dirigenti agrigentino del PD il consigliere di IDV Nello Hamel.

“Il PD – prosegue Hamel –  è  fortemente titolato  a rappresentare l’area della sinistra progressista e, proprio per questo, non può né deve  accettare  di entrare in una coalizione  egemonizzata   dal partito di Berlusconi, priva di  una credibile prospettiva politica ed espressione della  più negativa  logica di spartizione delle poltrone e del potere.

A nome di Italia dei Valori auspico che  gli amici del Partito Democratico assumano la scelta dell’opposizione fortemente reclamata da una larga fascia di  cittadini delusi ed ormai disillusi  dalle acrobazie  politiche e  dai giochi di potere del sindaco Zambuto.

La città  di Agrigento sta perdendo  il grande sogno del riscatto, un sogno che aveva messo alle corde  una classe politica  inetta  che per  decenni aveva annullato  ogni tentativo di sviluppo  e di emancipazione della nostra terra.

Oggi, di fronte a questa disgregazione, è indispensabile che tutte le forze di progresso tornino  a lavorare nella realtà, collegandosi con la gente, collocandosi all’opposizione, per ricostruire la speranza di cambiamento e riconquistare la fiducia degli agrigentini.

Per questo motivo, a cuore aperto, chiedo al   Partito Democratico della città di Agrigento  di respingere ogni tentazione  di occupare poltrone  assieme  agli adagiati del PDL  e di rinnovare la passione e l’entusiasmo della battaglia politica contro  la restaurazione del vecchio potere, in netta antitesi con il  centrodestra, con i suoi gregari  ed i furbi di tutte le stagioni” conclude Hamel.