Favara, trovato cadavere carbonizzato

Il corpo, quasi completamente carbonizzato, di un uomo è stato ritrovato, questa notte, dai vigili del fuoco di Agrigento che sono intervenuti per spegnere un incendio all’interno di un magazzino abbandonato, in via La Porta a Favara. Secondo il medico legale Gianfranco Pullara, nominato dal sostituto procuratore Lucia Brescia e subito giunto sul posto, potrebbe trattarsi di una persona che ha dai 25 ai 35 anni. I carabinieri della tenenza di Favara, e quelli della compagnia di Agrigento che si stanno occupando delle indagini, nonostante non ci siano ancora certezze al riguardo, ipotizzano che possa trattarsi di un trentacinquenne senza tetto di Favara. Il rogo all’interno del magazzino quasi sicuramente è partito per cause accidentali e l’uomo, forse per il troppo fumo o perché stordito dall’alcool non sarebbe riuscito a trovare la via d’uscita. Potrebbe essere stata una disgrazia, allora, quella che si è verificata a Favara, anche se nulla, al momento, viene dato per certo. I residenti del quartiere, avrebbero riferito ai militari d’aver sentito delle grida e delle richieste d’aiuto.