Designati i rappresentanti del Comune di Naro al Consorzio ASI

il_sindaco_Pippo_MorellloIl Sindaco Pippo Morello ha designato i rappresentanti del Comune di Naro nel Consiglio Generale del Consorzio dell’Area di Sviluppo Industriale della Provincia di Agrigento. Si tratta di 3 esponenti qualificati dell’imprenditoria e delle professionalità locali i quali dureranno in carica 5 anni.

Il primo, Giuseppe Mirabile, ha 49 anni ed è dirigente zonale di un’impresa privata di rilievo nazionale. Il secondo, Gino Piraino, ha 48 anni, è dottore in giurisprudenza, titolare e dirigente di un’impresa privata che è attiva a livello provinciale ed annovera numerosi dipendenti. Il terzo, Giuseppe Spitaleri, ha 50 anni ed è titolare di un affermato e noto studio tecnico  della città.

I 3 rappresentanti del Comune di Naro, unitamente a tutti gli altri componenti del Consiglio Generale del Consorzio, provvederanno nella loro prima seduta ad eleggere sia il Presidente sia i 3  membri del Comitato Direttivo che affiancheranno gli altri 3 eletti dall’Associazione degli Industriali ed i 2 rappresentanti della Regione Siciliana.

Com’è noto, lo scopo fondamentale del Consorzio Asi è quello di promuovere l’insediamento di piccole e medie imprese nel comprensorio consortile, la cui delimitazione coincide con i confini amministrativi della Provincia di Agrigento.
“Ho effettuato la designazione dei rappresentanti del Comune di Naro in conformità alle direttive diramate dall’Assessore Regionale  delle attività produttive Marco Venturi e l’ho formalmente

trasmessa al Dirigente Generale del Consorzio Asi  Antonino Casesa” ha detto il sindaco Morello.

“In particolare ho osservato alla lettera i criteri caldeggiati dalla Regione  Siciliana per la scelta dei designati, dal momento che i tre nominativi sono stati da me prescelti in base alle loro notorie conoscenze tecniche ed in base alla loro indubbia esperienza professionale così come desumibile dai rispettivi curricula.

Mi auguro che il Consorzio Asi  –di cui il Comune di Naro insieme a quelli di Porto Empedocle e Comitini è socio fondatore- possa adesso rilanciare la propria azione per il conseguimento degli scopi statutari e in particolar modo per promuovere uno sviluppo sostenibile nel territorio della nostra provincia” ha concluso Morello.