Tagli dei fondi regionali agli E.R.S.U. siciliani, manifestazione degli universitari

Ieri mattina un gruppo di studenti universitari ha protestato contro i tagli dei fondi regionali destinati agli Ee.Rr.S.U. (Enti Regionali per il diritto allo Studio Universitario) siciliani.

La bozza del bilancio di previsione 2010 riduce tali fondi di circa il 26% passando dai 21 milioni del 2009 ai 15 milioni previsti per il 2010. Un taglio così considerevole comporterebbe un conseguente taglio delle borse di studio messe a concorso per gli studenti, nonché degli altri sostegni offerti dagli Ee.Rr.S.U. come le mense universitarie e i servizi culturali.

Lo scorso febbraio era stato approvato all’ARS un ordine del giorno che prevedeva il ripristino dei fondi in oggetto, ma adesso i tempi stringono e senza l’approvazione di un emendamento al bilancio il diritto allo studio universitario in Sicilia subirà un duro attacco.

«I tagli dei fondi destinati agli ERSU – ha dichiarato Luca Lombardo, rappresentante degli studenti al CdA dell’ERSU di Palermo – comprometteranno duramente il diritto allo studio universitario. Protestiamo affinché gli ERSU possano continuare a garantire servizi e interventi a sostegno degli studenti meritevoli e disagiati, così come previsto dall’art. 34 della nostra Costituzione».

Gli studenti in protesta sono stati coordinati dalle associazioni studentesche Studenti FuorInsede, Movimento degli Universitarie UniXcento.