Girgenti – Pressano vale un’intera stagione

pallamanogirgentiE’ il Pressano il nuovo avversario della Sicily Food – Pallamano Girgenti nella nona giornata di ritorno del campionato di A1. La sfida salvezza è in programma il 13 marzo, sabato prossimo, alle 18.30, al Palasport “Antonio Giglia” di Favara, con ingresso gratuito.

I biancoazzurri devono necessariamente vincere per sperare di raggiungere la salvezza diretta senza disputare i play out. Gli ospiti, invece, in caso di vittoria conquisterebbero virtualmente la permanenza in serie A1. Le due formazioni, infatti, sono divise in classifica da 4 punti con il Pressano a quota 27 in sestultima posizione ed il Girgenti con 23 punti al quartultimo posto, in piena zona play out. Alla squadra del Trentino Alto Adige può star bene anche il pareggio.

Il “settebello” di Lillo Gelo non potrà invece fallire l’appuntamento con i tre punti. In casa Girgenti c’è la giusta concentrazione in vista delle delicata partita. Darko Radic e Bruno Brzic, dopo aver smaltito i postumi dell’influenza, hanno iniziato ad intensificare la preparazione fisica per arrivare al top della condizione per il match contro il Pressano. Non sarà in campo Fabrizio Di Vincenzo, ancora infortunato.

Il Pressano, invece, è annunciato in formazione tipo. I giocatori più rappresentativi sono Vosca, Bolognini, Rizzi e Belino. Ma l’osservato speciale sarà il fuoriclasse Bogdanov, uno dei migliori giocatori della serie A1.

Il Pressano può anche contare su un secondo straniero in rosa, l’argentino Bilinki, che nelle ultime gare di campionato ha sostituito degnamente Bogdanov. Il tecnico Lillo Gelo afferma: “Il nostro obiettivo è la vittoria. Non abbiamo altra scelta se vogliamo rimanere in A1. Battere il Pressano è di vitale importanza per continuare a sperare nella salvezza. Loro sono una buona formazione, molto fisica e scorbutica da affrontare. Servirà il miglior Girgenti per portare a casa la vittoria. Sarà grande battaglia fin dal fischio d’inizio ed anche per questo motivo che invito i tifosi a venire al palasport di Favara per incitare la squadra. Ci serve il loro sostegno, il loro calore per superare il Pressano”.