Teatro nella Valle, il presidente D’Orsi scrive alla Sovrintendente

dorsi_primopianoIl presidente della Provincia Regionale di Agrigento, Eugenio D’Orsi, interviene in merito alla chiusura del teatro nella Valle dei Templi, con una propria lettera alla sovrintendente ai beni culturali ed ambientali, Gabriella Costantino.

Nella lettera il Presidente della  Provincia scrive : “Condividendo in pieno l’analisi ed il timore espressi dal Consorzio Turistico Valle dei Templi, rispetto alla non disponibilità dell’area di Piano San Gregorio per la collocazione del Teatro Valle dei Templi, si manifesta la seria preoccupazione che tale decisione possa trasformare la Valle dei Templi da grande opportunità per lo sviluppo economico-turistico dell’intera area della Provincia di Agrigento in una risorsa destinata alla contemplazione e fruizione di pochi eletti.  Il Turismo può rappresentare, per la nostra area, l’unica industria con bassissimo impatto ambientale ed alto valore aggiunto ma che in queste condizioni rischia di divenire ancora una volta un’opportunità mancata. Il mondo intero, ma anche la Sicilia con Taormina – Siracusa – Segesta ecc. , aprono le aree archeologiche più importanti alla realizzazione di grandi eventi per valorizzare i siti ma anche le aree circostanti e comunque dare agli eventi il valore aggiunto che li rendano appetibili al mercato e per questo motivo destinatari di grandi flussi turistici. Nella nostra città paradossalmente si agisce al contrario chiudendo il parco alla fruizione pubblica e dicendo no alla grande opportunità di sviluppo che può arrivare attraverso il turismo degli eventi. Ciò non appare ne sensato ne tanto meno opportuno non solo in termini generici ma nello specifico in un momento di grande difficoltà economica che colpisce in prima battuta certamente la filiera turistica”.

Il presidente D’Orsi conclude scrivendo “Ritenendo, pertanto, il turismo degli eventi uno strumento necessario,  allo sviluppo economico-turistico della nostra terra, si chiede un immediato intervento della direzione dell’Ente Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi al fine di scongiurare tale ipotesi di blocco della fruizione dell’area e nel contempo si chiede una convocazione urgente del Consiglio del Parco al fine di rivalutare l’infelice scelta legata al cambio di destinazione d’uso dell’area di Piano San Gregorio.