Soppressione ATO, Broccio (UIL) condivide provvedimento

marciaaeroporto-72“Condividiamo il provvedimento legislativo licenziato nei giorni scorsi dal Governo, riguardante la soppressione degli A.T.O. Rifiuti ed Idrici”.

Lo dichiara Aldo Broccio, segretario generale della UIL agrigentina.

“Sia pur con dinamiche differenti tra ATO rifiuti ed ATO Idrici – prosegue Broccio – è sotto gli occhi di tutti il disastro che questi mostri hanno causato in tutta la regione e, per quanto ci riguarda, nella nostra provincia : un aumento dei costi sproporzionato rispetto alla qualità del servizio con il risultato che ne hanno probabilmente beneficiato solo gli amministratori, visto che i cittadini naturalmente non hanno gradito il sostanzioso aumento delle bollette da pagare ed i lavoratori applicati quasi ogni mese soffrono per il ritardato pagamento delle spettanze, per cui occorre continuamente proclamare stati di agitazione e scioperi che alla fine penalizzano la collettività tutta.

C’ è da augurarsi – prosegue – che il Governo della Regione Siciliana recepisca con celerità e legiferi di conseguenza, andando a ridisegnate anche il “ Piano Regionale dei Rifiuti “.

Il confronto di merito con le parti sociali dovrà ovviamente essere indispensabile ed urgente non solo per individuare i soggetti cui affidare le competenze ma anche per tutelare i lavoratori applicati” conclude Aldo Broccio.