Girasole su ATO: “Grazie alla Lega”

“Nessuno avrebbe mai immaginato che un giorno saremmo stati obbligati moralmente a ringraziare uomini della Lega Nord per averci liberato di uno dei tanti “carrozzoni mangiasoldi” voluti da una classe politica che non ha mai lavorato per servire i cittadini”.

Lo dichiara il consigliere provinciale del PD Girasole commentando l’emendamento della Lega che “produce un grande effetto benefico per una terra come la Sicilia che da tempo lotta contro una vergognosa privatizzazione dell’acqua, affidata a soggetti incapaci di gestirla al meglio, che ha prodotto solo disfunzioni, rabbia e disservizi”

“Da due anni il popolo siciliano non trova nel mondo politico locale e regionale interlocutori validi per rappresentare la propria indignazione per essere stati privati di un bene pubblico fondamentale come l’acqua” dice Girasole. “Oggi dobbiamo ringraziare esponenti della Lega Nord, capaci di farsi in un batter d’occhio promotori di una delle storiche esigenze dei siciliani e di sostituire la classe politica siciliana seduta in Parlamento solo per chiamata nominale e non attraverso elezioni dirette e democratiche.

Da questa esperienza arriva un chiaro ed inequivocabile risultato: la politica ed i politici siciliani non sono in grado di rappresentarci. Dopo l’emendamento della Lega votato dal Parlamento, con cui vengono in un colpo solo cancellati gli Ato,  i politici siciliani dovrebbero chiedere scusa e dimettersi. Tutti loro non sono in grado di rappresentare le esigenze del popolo siciliano e non possono continuare ad occupare un posto così autorevole come quello di esponente del Parlamento italiano.

Ora spero che la Regione possa fare buon uso della legge e la trasformi in strumento utile per mettere fine ad uno dispendio di risorse pubbliche servito solo a fare clientelismo e non a migliorare i servizi” conclude Girasole.