“Donne: le note melodiose della vita” all’Hotel Dioscuri Bay Palace

image_miniIn occasione della celebrazione della giornata dedicata alle donne si ripropone il consueto appuntamento con la manifestazione “Donne: le note melodiose della vita”. L’evento, che avrà luogo domenica 7 marzo, alle ore 17,00, presso l’Hotel Dioscuri Bay Palace a San Leone, prevede spunti di riflessione e relativo dibattito mirati alla trattazione del recente fenomeno dello Stalking, reato drammaticamente attuale di cui saranno affrontati gli aspetti sociali, giuridici e culturali in una prospettiva integrata di intervento. Del resto le “molestie assillanti” integrano una vera e propria “patologia della comunicazione e della relazione”, autentiche forme di persecuzione in grado di limitare la libertà di una persona e di violare la sua privacy, giungendo perfino a spaventare chi ne è destinatario suo malgrado. Lo stalking definisce un campionario comportamentale che include telefonate e lettere anonime, pedinamenti e appostamenti, minacce e aggressioni, intrusioni continue nella vita privata e lavorativa in cui i soggetti più a rischio sono le donne.

I lavori saranno introdotti dall’Avv,. Angela Galvano, capogruppo PD al Condiglio Comunale di Agrigento nonché organizzatrice dell’evento, cui seguiranno gli interventi dell’On. Marilena Samperi, Deputato PD e membro della Commissione Nazionale Giustizia, dell’Avv. Carmela Puzzo, autrice del libro “Reati sessuali” edito dalla Casa editrice Maggioli, di Suor Mariagrazia Pellitteri dell’Associazione Porte Aperte e dellìAvv. Leoonarda Daniela Liotta, Presidente del Circolo “La zattera” e membro della sezione ARCI di Sciacca. L’approccio alla trattazione dello stalking sarà, quindi, insieme sociologico, psicologico e giuridico, poiché per affrontare un problema così complesso occorre considerare i contesti sociali e istituzionali in cui si sviluppa, i condizionamenti psicologici che subiscono le vittime del reato, le vie di uscita a loro disposizione, sul piano giuridico e delle politiche sociali. Non a caso, il convegno vuole essere un momento di

incontro tra esperti di varie discipline che interagiscono con il fenomeno della violenza di genere sotto profili differenti ma avendo in comune l’interesse per la tutela e la difesa delle vittime con la prevenzione.

Nell’ambito dell’evento sarà anche allestita una nutrita mostra collettiva con ceramiche, fotografie e dipinti realizzati dalle seguenti artiste: Lucia Albini, Margherita Biondo, Giada Bosco, Melina Calà, Elisa Carlisi, Desislava Gambino, Manuela Paradisi, Mariangela Pullara, Nuccia Quintini, Lia Spallino, Domenica Gelo, Miriam Pollicino, Antonella Crisafulli, Viccica Gero.

Il pomeriggio sarà allietato dagli interventi musicali della soprano Sara Chianetta e della cantante Flavia Landri.

Il momento andrà condiviso non solo con il mondo femminile ma anche con quello maschile invitato a partecipare.