Aeroporto, nota di IDV

Riceviamo e pubblichiamo

Dopo avere per anni dovuto sorbirsi i soliti defilè di politici che fanno bella mostra di sé davanti alla televisione di turno, finalmente gli agrigentini assistono ad una presa di posizione reale e concreta come quella che, in questi giorni, sta portando avanti il Presidente della Provincia di Agrigento Eugenio D’Orsi.

La protesta messa in atto è encomiabile perché non è solo un atto reale e visibile ma, con le ultime, coraggiose dichiarazioni, assume molta più forza politica di qualunque altra protesta mai messa in atto prima.

Quello che rende ancora più forte e credibile l’atto è il fatto che se da un lato abbiamo sempre saputo (e condiviso anche partecipando alla manifestazione) dell’impegno di D’Orsi per un aeroporto agrigentino, il ripensamento, seppur tardivo, sul tema rigassificatore rende onore al merito ad un politico che, forse caso più unico che raro, torna sui suoi passi, decidendo di muoversi in senso opposto rispetto anche ai vertici del  suo stesso partito.

E’ chiaro che per queste stesse dichiarazioni e, a maggior ragione, per gli atti ai quali si vuol dar seguito (l’invio  ad esempio di una lettera al presidente del Consiglio Provinciale chiedendo di rimettere con urgenza agli organi regionali -Presidente della Regione e Assessorato all’Industria- la determina del Consiglio Provinciale che, ad ottobre, si è espresso contro la realizzazione del rigassificatore), il presidente non avrà vita facile, è per questo che ci auguriamo che i cittadini capiscano l’importanza di questa posizione e ne facciano loro la protesta.

Dal canto suo Italia dei Valori condivide e anzi da la sua piena solidarietà per l’iniziativa a favore dell’aeroporto e contro il rigassificatore – che ha visto il partito, insieme al comitato NO-RIGASSIFICATORE, sin dall’inizio opporsi alla sua costruzione -, non solo al politico ma anche all’uomo Eugenio D’Orsi.