Progetto Sicilia-Malta: la Provincia incontra i rappresentanti di Malta

carmelo_pace“Una collaborazione finalizzata alla promozione del turismo, per l’integrazione socio-economica tra Sicilia e Malta e la valorizzazione del patrimonio naturale e culturale comune. Tutto questo attraverso la sinergia tra cinque province siciliane (Trapani, Agrigento, Caltanissetta, Siracusa e Ragusa) e l’isola di Malta”.

E’ questo il progetto di cui la Provincia Regionale di Agrigento è capofila grazie anche alla collaborazione del presidente del Polo universitario di Agrigento Joseph Mifsud. Oggi il portavoce a Malta sarà  il Vice Presidente della Provincia Carmelo Pace.

“Sono in partenza verso Malta – ha detto Pace – per questo importantissimo incontro che servirà ad ampliare i nostri spazi d’azione per quanto riguarda il turismo. Il Presidente Eugenio D’Orsi mi ha delegato come suo Vice, essendo anche assessore al turismo, perché in questo momento sta combattendo una durissima lotta per la realizzazione dell’aeroporto. Stiamo cercando di non perdere mai di vista i nostri obbiettivi: la realizzazione dello scalo aeroportuale e allo stesso tempo continuare a lavorare per il rilancio del turismo. Oggi partirò con l’aliscafo, per contenere al minimo le spese di missione. Peccato che ancora non ci sia l’aeroporto ad Agrigento, altrimenti ci sarei andato con l’aereo e avrei raggiunto più facilmente la mia destinazione. Infatti una fase importante di questo progetto Sicilia-Malta prevede la collaborazione tra i due paesi dal punto di vista dei collegamenti che sono essenziali, per rendere il nostro territorio facilmente raggiungibile dai turisti. Sono sicuro che quest’incontro, importantissimo per la Provincia agrigentina, possa portare una ventata di novità. Oggi Malta raggiunge 11 milioni presenze turistiche in un anno mentre tutta la Sicilia arriva a 14 milioni. Questo è un dato che deve indurre a riflettere chi opera nel settore. Con questo progetto vogliamo dunque “entrare in sinergia” con il turismo maltese, per offrire un pacchetto unico che comprenda la visita della Sicilia e di Malta”.

Un rafforzamento, dunque, della promozione turistica dei due paesi. Si discuterà inoltre dell’ottimizzazione dei collegamenti marittimi tra Malta e Sicilia attraverso l’adeguamento di strutture di attracco degli aliscafi e di accoglienza, contribuendo così a sviluppare il sistema dei trasporti. Tale progetto terrà conto della necessità di sviluppare e applicare modelli di cooperazione in grado di orientare gli attori coinvolti in attività di ricerca in linea con le esigenze territoriali (turismo, risorse culturali, naturali e ambientali, infrastrutture alberghiere ed extra alberghiere).