Il Girgenti sfida i bolognesi dell’85 Castenaso, ultimi in classifica

Foto di Giuseppe Zuppardi
Foto di Giuseppe Zuppardi

La neo promossa in A1 Pallamano Girgenti continua la preparazione atletica in vista della gara casalinga, la settima di ritorno, contro l’85 Castenaso, formazione battuta nella partita d’andata per 41 a 28.

Il match si giocherà sabato prossimo, 27 febbraio, alle ore 18.30, al Palasport “Antonio Giglia” di Favara, con ingresso gratuito.

I favori del pronostico sono tutti per i biancoazzurri, chiamati al pronto riscatto dopo l’inopinata sconfitta di sabato scorso ad Imola contro il Romagna.

L’85 Castenaso è ultima in classifica con soli 6 punti ed è ormai virtualmente retrocessa in A2. Il Girgenti non deve commettere l’errore di prendere sotto gamba l’incontro, di sottovalutare l’avversario, ma dovrà affrontarlo con la massima concentrazione e la giusta mentalità.

I tre punti sono di fondamentale importanza per Brancaforte e compagni per innalzare il morale, tirarsi fuori dai bassi fondi della classifica e sperare di raggiungere il prima possibile la salvezza diretta. Il tecnico Lillo Gelo non ha grossi problemi di formazione e per la sfida di sabato potrà schierare la squadra titolare. La compagine bolognese è reduce dalla sconfitta interna contro il Pressano per 28-22. I “Pirati” hanno la peggiore difesa dell’A1 con 548 reti al passivo ed hanno finora realizzato 418 goal.

L’85 Castenaso è una formazione zeppa di giovani, con Parmeggiani e Torri a fare da chiocce. Il direttore generale della Pallamano Girgenti, Tony Camilleri afferma: “La vittoria è alla nostra portata contro una squadra che abbiamo gia battuto nettamente nel girone d’andata. Non dobbiamo assolutamente distrarci, ma giocare al massimo delle nostre possibilità.

Loro verranno ad Agrigento con la consapevolezza di non avere nulla da perdere ed è per questo che serve il migliore Girgenti per vincere e mettere in casina punti importanti per la salvezza”.