Agrigento, il resoconto del consiglio comunale del 23 febbraio

consiglio_comunaleIl Consiglio comunale di Agrigento, riunitosi ieri sera, trattando l’ordine del giorno a firma del consigliere Alfano, sulla proposta avanzata dal sindaco di Porto Empedocle, Calogero Firetto, inerente l’utilizzazione delle sabbie del drenaggio per il rinascimento delle coste sanleonine a seguito della realizzazione del rigassificatore di Porto Empedocle, ha deciso di approfondire detta questione rinviando il voto dopo che l’amministrazione attiva avrà provveduto a chiarire alcuni aspetti di tale eventuale utilizzazione.

Il consigliere Alfano, firmatario dell’ordine del giorno, ha sottolineato “una maggiore attenzione della classe politica cittadina sulla vicenda”; sull’argomento sono intervenuti i consiglieri Salsedo, Raccuia, Miccichè e Cali mentre l’assessore comunale alle politiche per la salute ed ambientali, Rosalda Passarello, ha ribadito “l’interesse a salvaguardia delle coste sanleonine ed il rispetto della normativa vigente in materia di trattamento delle sabbie derivanti da drenaggio e dragaggio”.

Prima della discussione di tale ordine del giorno e subito dopo le procedure di inizio seduta, il presidente Carmelo Callari, ha rivolto a nome del Consiglio comunale, un saluto al nuovo Comandante del corpo di polizia municipale insediatosi nella giornata di ieri; subito dopo i lavori sono stati avviati dalle comunicazioni alla Presidenza con il consigliere Cirino che ha sollevato la vicenda della pubblicità del regolamento TIA e le agevolazioni per i cittadini.

Il consigliere Burgio ha chiesto una maggiore vigilanza sulla società “Girgenti Acque” per i lavori inerenti la rete idrica cittadina; il consigliere Hamel ha trattato la questione relativa alla collocazione dell’ex dirigente di Ragioneria sollevando anche il problema della barra di chiusura del parcheggio pluripiano ed il costo dei biglietti dei trasporti pubblici urbani.

Il consigliere Gramaglia ha manifestato la solidarietà del suo gruppo al presidente della provincia regionale, D’Orsi, in merito alla vicenda dell’aeroporto sollecitando, altresì, il trasferimento del comando del corpo di polizia municipale dall’attuale sede di Villaseta nei locali dell’ex caserma del comando provinciale dei vigili del fuoco.

Il consigliere Cordova, nel suo intervento, ha richiesto una definitiva soluzione ai problemi del traffico viario in città sollecitando l’amministrazione a provvedere alla riparazione di alcuni tratti del manto stradale cittadino.

La consigliere Galvano ha rilevato la posizione del consigliere Arnone all’interno del gruppo del PD ed infine, il consigliere Salsedo, ha sollevato la questione del riutilizzo dei sedimenti del porto di Porto Empedocle. Va aggiunto che alcun i punti dell’ordine del giorno sono stati accantonati e rinviati per la trattazione alla prossima seduta, prevista per martedì 2 marzo, per l’assenza in aula dei proponenti.