Revocati i tagli per gli Ersu

Questo pomeriggio la Commissione Cultura Formazione e Lavoro dell’ARS, sulla base dell’ordine del giorno presentato dal PD e approvato dall’Assemblea Regionale Siciliana,  ha predisposto e approvato un emendamento al bilancio di previsione ripristinando l’ammontare dei fondi destinati agli ERSU siciliani.

Il bilancio, infatti, prevedeva una riduzione di circa il 26% assegnando agli Enti per il diritto allo Studio Universitario 15 milioni anziché i 21 milioni degli anni precedenti.

Un successo ottenuto anche grazie all’impegno del consigliere di amministrazione dell’ERSU in rappresentanza degli studenti, Luca Lombardo, che ha sollecitato le iniziative parlamentari necessarie al ripristino del fondo regionale destinato al diritto allo studio.

«Mi ritengo soddisfatto – ha dichiarato Luca Lombardo – del risultato raggiunto. Questa manovra consentirà agli ERSU di continuare a garantire servizi e interventi a sostegno degli studenti meritevoli e disagiati, così come previsto dall’art. 34 della nostra Costituzione. Inoltre, – continua Lombardo – bisogna dare atto dell’impegno dell’On. Panepinto che fin da subito ha manifestato la volontà di sostenere concretamente gli studenti in questa battaglia».

L’On. Panepinto ha, infatti, presentato all’ARS l’ordine del giorno che ha determinato la revoca dei tagli previsti per gli ERSU.