Girgenti – Brixen finisce in parità

pallamanogirgenti

Con un secondo tempo pressoché perfetto la Pallamano Girgenti conquista un punto contro il Brixen, la squadra più in forma del campionato di A1.

Al Palagiglia di Favara termina 30 pari, al termine di una partita avvincente e ricca di colpi di scena. Miglior marcatore dell’incontro il serbo “agrigentino” Darko Radic, 13 reti ed una prestazione da incorniciare. Il primo tempo finisce 17 a 15 per gli ospiti con Scepanovic e Dejakum, una spanna superiore alla difesa biancoazzurra. L’impatto sulla gara del Brixen è devastante.

Dopo pochi minuti la squadra ospite si porta in vantaggio 4 a 1 prima e 14 a 9 dopo. Il Girgenti, privo dello squalificato Brzic, soltanto nel finale della prima mezzora di gioco riesce a raddrizzare il risultato, con le belle giocate di Di Vincenzo, Radic, Brancaforte e del giovanissimo Cirasa. Il Brixen cala alla distanza e la Pallamano Girgenti cresce con il passare dei minuti.

La ripresa è scoppiettante ed emozionante. La squadra di Lillo Gelo riesce a dimezzare lo svantaggio e arriva spesso a meno “un gol” dal pareggio.

Il terzino Oberrauch, a metà ripresa, sigla un paio di reti che consentono al Brixen di portarsi in vantaggio 23 a 19. Poi il portiere Grande, protesta per una rete dubbia assegnata al Bressanone, è viene espulso. In porta va Calogero Pendolino, che dopo un paio di parate decisive, lascia il campo per infortunio.

Lillo Gelo getta nella mischia il terzo portiere, il giovanissimo Francesco Troisi, anche lui tra i protagonisti del match con interventi decisivi per il risultato finale. Il Brixen, invece, perde per espulsione Sparber. Gli ultimi minuti sono equilibrati, la Pallamano Girgenti tira fuori l’orgoglio, il carattere, difende con grande intensità e riesce a riacciuffare il Brixen.

Decisivo anche l’ingresso del capitano, Maurizio Camilleri, autore di una rete nel momento topico del match. A fine gara il tecnico Lillo Gelo ha dichiarato: “E’ stata una gara avvincente e il Girgenti ha meritato il pareggio. Potevamo anche vincerla la partita, perché abbiamo avuto la palla dei tre punti, ma va bene così. Sono soddisfatto e orgoglioso dei miei giocatori. Abbiamo giocato alla pari con la squadra, al momento, più forte del campionato. La salvezza non ci sfuggirà”.

Il prossimo impegno per la Girgenti è previsto per sabato prossimo in trasferta per affrontare il Romagna, penultimo in classifica.