Bioalmond Canicattì-Heliantide Reggio Calabria: 71-67

gaudium-basketBuona prova corale per il Canicattì (con cinque uomini in doppia cifra, ndr) che pur soffrendo vince la gara contro un Reggio Calabria apparso in piena forma.

I padroni di casa partono subito forte e operano un break che consente di andare al riposo sul +9. A metà del terzo quarto i calabresi, grazie a tre bombe di Meduri, si riavvicinano ma i biancorossi reagiscono. A -1′30″ gli ospiti si rendono nuovamente pericolosi arrivando a -4 ma cedono all’ultimo.

La Bioalmond durante l’incontro resta sempre in vantaggio ma deve lottare per tenere a bada i fuoriclasse Colonnello e Meduri. L’Heliantide si dimostra squadra forte e ben organizzata anche se con panchina corta. I padroni di casa presentano ai tifosi il nuovo innesto, Paolo Cupito, autore di una buona prova anche se costretto a lasciare il parquet dopo pochi minuti a causa di un leggero infortunio. Con questa vittoria la Gaudium consolida il secondo posto in solitaria in attesa del pronunciamento definitivo del giudice sportivo sulla gara con il Battipaglia. “Attendiamo la decisione di domani – dice il Presidente Calogero Meli – anche se dopo l’inaspettata sconfitta del Gela ad Adrano saremo comunque secondi. Siamo in volata e decisamente felici per questo risultato che sta premiando il lavoro svolto dai nostri ragazzi”.

Canicattì: Azan 12, Bellanca 10, Calò 15, Cupito 4, German 9, Mengoni 10, Santori 11, Chessari, Terrestre, Guagenti n.e.. All. Cantone.
Reggio Calabria: Camerini 12, Colonnello 18, Grassitelli 3, Loughlimi 13, Meduri 12, Soldatesca 9, Manca, Corrito n.e., Fabrizio n.e., Laganà n.e.. All. Melara.
Parziali: 23-15; 39-30; 58-50
Arbitri: Marinelli e Ferri di Rieti

Cecilia Gaetani