Perchè si litiga tra marito e moglie?

Le liti possono iniziare sin dalla scelta dell’arredamento che, nella maggior parte dei casi, è frutto di una lunga negoziazione con il partner (69,8%), durante la quale si appianano divergenze e si cercano compromessi. Tra le questioni più dibattute, secondo l’indagine, il colore delle pareti (19,9%), seguito dalla scelta del divano (17,0%), delle tende (10,9%) e dagli elettrodomestici della cucina (10,9%). Banali elementi di arredo non affini ai propri gusti, come quadri (16,6%) e vasi o piante (12,9%) possono portare a furibonde liti.
Questi motivi di lite si aggiungono fastidiose abitudini, quali schizzi d’acqua su specchi e pavimenti (29,7%), vestiti e scarpe disseminati ovunque (27,1%) o noiose richieste di aiuto per la ricerca di oggetti apparentemente introvabili (28,6%). Motivo di intolleranza nei confronti del partner è talvolta la necessità di condividere gli spazi: il bagno risulta la stanza della privacy per eccellenza e quindi quella in assoluto più difficile da condividere (24,5%). Non solo ma anche semplici oggetti possono essere motivo di scontro e l’oggetto di contesa per antonomasia è il telecomando (27,4%), seguito dal computer (14,5%).
Aveva ragione Renzo Arbore quando cantava che “chi ha il telecomando detiene il comndo”.