Sicurezza: giunta regionale approva ddl su polizia locale

La giunta regionale, su proposta dell’assessore per le Autonomie Locali e la Funzione Pubblica, Caterina Chinnici, ha approvato il disegno di legge in materia di politiche per la sicurezza e sull’ordinamento delle polizie locali.

Il provvedimento prevede, tra l’altro, l’istituzione dei corpi di polizia provinciale (non previsti dalla precedente normativa regionale) e, presso l’assessorato delle Autonomie locali e della Funzione pubblica, dell’Ufficio regionale per la polizia locale, con il compito di indirizzo, controllo e coordinamento, anche operativo, nei rapporti con altri corpi di polizia. L’Ufficio sara’ il terminale di un numero telefonico unico per l’accesso alla polizia locale su tutto il territorio regionale, assicurando cosi’ una immediata e tempestiva gestione anche di situazioni di emergenza.

“L’obiettivo del disegno di legge – spiega l’assessore Chinnici – e’ quello di costituire un sistema integrato di sicurezza su l’intero territorio siciliano, mediante una gestione coordinata e omogenea di tutti i corpi di polizia provinciale e comunale, per garantire un efficace, efficiente e adeguato controllo del territorio e concorrere alla salvaguardia dei diritti di sicurezza dei cittadini”.

Altro aspetto qualificante e’ la sostituzione del vecchio “Centro regionale di formazione della polizia municipale” con un nuovo e diverso organismo, denominato “Centro regionale di formazione della polizia locale”. Il nuovo centro ha compiti completamente innovativi rispetto al precedente in materia di formazione, qualificazione e aggiornamento professionale. Inoltre, per la prima volta, e analogamente a similari strutture formative statali, al Centro viene attribuita la funzione esclusiva, su base regionale, di reclutamento e addestramento degli appartenenti alla polizia comunale e provinciale.

Prevista anche la celebrazione, il 20 gennaio di ogni anno, in uno dei Comuni capoluogo di provincia, della giornata regionale della polizia locale in Sicilia.