Sciacca, nasce uno sportello interistituzionale contro la violenza alle donne e ai minori

L’Amministrazione comunale punta a creare in città uno sportello interistituzionale contro la violenza e l’abuso sulle donne e sui minori. È quanto rendono noto il sindaco Vito Bono e l’Assessore alle Politiche Sociali Gianfranco Vecchio. L’obiettivo è quello di creare una struttura operativa forte dove far convergere professionalità ed esperienze dell’Ufficio Affari Sociali del Comune di Sciacca, del Tribunale Civile e Penale, della Procura della Repubblica, della Compagnia dei Carabinieri e del Commissariato di Polizia.
L’Amministrazione comunale, congiuntamente con la Procura della Repubblica, ha elaborato a tal fine un Protocollo d’Intesa per definire le finalità dell’iniziativa, regolamentare la collaborazione fra le varie istituzioni e stabilire modalità e tempi per l’attivazione dello Sportello contro la Violenza alle Donne e ai Minori. Il documento è stato approvato dalla Giunta Municipale e sarà adesso sottoposto, per il vaglio e la definitiva sottoscrizione, alle altre istituzioni che si intendono coinvolgere.
“Vogliamo mettere in rete le energie migliori di tutte le istituzioni locali – dichiarano il sindaco Vito Bono e l’assessore Gianfranco Vecchio – per rendere più efficace l’azione di contrasto contro un fenomeno sociale disdicevole. La creazione di un gruppo tecnico interistituzionale avrà il delicato e importante compito di stare vicino alle vittime, analizzare e monitorare il fenomeno ed intervenire con strategie e iniziative efficaci per prevenire e reprimere il fenomeno della violenza e dei maltrattamenti rivolti contro soggetti deboli e inermi, al fine di rimuovere ogni forma di disagio o carenza da cui derivino situazione di grave pregiudizio di crescita e di sviluppo sociale”.