Canicattì 5, buona la prima del mister Trupia

10Buona la prima, direbbe qualcuno. I biancorossi guidati da mister Trupia, per la prima volta in panchina dopo il suo ritorno, conquistano un buon punto, riuscendo a pareggiare in casa del Bagheria una partita molto intensa ed equilibrata.

Trupia oltre alla lunga lista di infortunati ha dovuto fare i conti con un forfait dell’ultimo minuto, quello di Moncado. M, febbricitante.

Partono subito forte i biancorossi con il quintetto iniziale composto da Moncado. C, Giancone, Restivo junior, Corbo, Ginex, sfiorando per ben 3 volte il vantaggio, che si concretizza al 20esimo con l’ottimo Corbo, chiudendo la prima frazione di gioco avanti per 1 a 0.

Il secondo tempo è un susseguirsi di emozioni che naturalmente vede la formazione di casa spingere nel tentativo di raddrizzare la partita, cosa che avviene dapprima con il pareggio e poi con il vantaggio, ma sul 2-1 per i padroni di casa, Moncado e compagni non accusano il colpo riuscendo a pareggiare dopo pochi minuti con una bell’azione corale conclusa da un Ginex mai domo. Sul 2-2 entrambe le squadre provano a vincere giocando a viso aperto, la palla buona per passare in vantaggio al 23esimo c’è l’ha il pivot canicattinese, Ginex, che si incarica di calciare il tiro libero. La palla sfiora il palo.

Sul capovolgimento di fronte questa volta è il Bagheria ad usufruire del tiro libero, esecuzione perfetta e portiere biancorosso battuto, 3-2 per i padroni di casa. A 2 minuti dalla fine è Guarneri partito da destra a bucare la difesa di casa e a siglare il goal dl definitivo 3 a 3.

Ottima la prova dei biancorossi che hanno dimostrato la voglia di non arrendersi mai, restando sempre in partita e rispondendo colpo sul colpo agli avversari, pareggio meritato che riveste molti significati, uno su tutti, che la squadra è viva, crede nei propri mezzi e quindi alla salvezza. Ad onor di cronaca bisogna dire che il punto portato a casa sabato più che utile per la classifica lo è soprattutto per il morale, perché ottenuto in trasferta contro una squadra in salute, evitando che quest’ultima si allontanasse definitivamente dalla zona calda. Sabato alle 17 altra partita difficilissima per il Canicattì 5, che tornerà a giocare in casa contro il Campofelice di Roccella, formazione in grandissima forma che lotta per un posto playoff. Sarà una partita tutta da vivere.