Agricoltura, Bufardeci incontra Assovini

“Dobbiamo superare la crisi e riportare il vino siciliano al fasto che gli compete. E’ una chance unica e tutte le risorse disponibili vanno messe in azione”. Lo sostiene l’assessore siciliano alle risorse agricole Titti Bufardeci che ieri pomeriggio a Palermo ha incontrato Diego Planeta ed Elio Marzullo, rispettivamente presidente e direttore di Assovini.

“Attenti alle questioni del settore vitinicolo – continua Bufardeci – abbiamo ascoltato con attenzione le proposte che Assovini ha sottoposto al dipartimento”.

“Ci siamo confrontati su una serie di temi – spiega il responsabile dell’agricoltura in Sicilia – che andranno affrontati con tempi e modalita’ diversi. Per incidere immediatamente sulla contrazione dei consumi, Assovini ha suggerito di rafforzare il sostegno promozionale alle produzioni siciliane. Al piu’ presto ci incontreremo nuovamente, per verificare anche la possibilita’ di rilanciare la convenzione con l’Istituto del Commercio estero”. Sul piano degli interventi di carattere finanziario, Planeta e Marzullo hanno chiesto all’amministrazione regionale di incidere sulla programmazione comunitaria, con una rimodulazione dei bandi, sia per quel che riguarda il Piano di sviluppo rurale, sia per quelle azioni previste dall’Ocm vitivinicolo. “E’ chiaro – spiega Bufardeci – che le fasi di programmazione devono tenere conto delle indicazioni che giungono dal mondo dei produttori”.

Guardando al futuro, Bufardeci ricorda come sia necessario “operare per una concentrazione delle imprese vitivinicole, soprattutto per quel che riguarda il mondo cooperativo. L’eccessiva frammentazione della produzione crea massa e non aiuta a far crescere la qualita’”.