Andiamo al cinema

Dorian Gray (cinema Winner)

Quinta trasposizione cinematografica del capolavoro letterario di Oscar Wilde, questa volta affidata ad un regista come Oliver Parker, grande  estimatore dello scrittore e commediografo irlandese, che ha già diretto altri due film ispirati proprio alle opere di Wilde.  L’ennesima versione della fascinosa e nello stesso tempo inquietante vicenda di Dorian Gray si annuncia  diversa dalle precedenti, molto più dark e con tocchi horror, un “thriller vittoriano”.

Dorian Gray (interpretato dall’inglese Ben Barnes) è un giovane dalla bellezza perfetta, grazie alla quale affascina il pittore Basil Hallward (Ben Chaplin), che si offre di fargli un ritratto.

Il quadro è talmente incantevole da attirare l’attenzione di Lord Henry Wotton (Colin Firth), uomo dissoluto e spregiudicato, che, dopo aver conosciuto Dorian, lo esorta a preservare la sua invidiabile bellezza come se fosse un bene supremo. Il giovane, soggiogato dalle parole di Wotton, che diventa il suo mentore, esprime il desiderio di restare per sempre giovane. In modo del tutto inspiegabile, le sue parole si avverano: nonostante il passare del tempo Dorian conserva giovinezza e fascino mentre il suo ritratto invecchia. Ma, dopo una tormentata storia d’amore con un’attrice di teatro, la bella e fragile Sybil Vane (Rachel Hurd-Wood), che termina con il suicidio della ragazza, causato dal comportamento crudele di Dorian, il quadro comincia a imbruttirsi in modo orribile, riflesso dell’anima corrotta del protagonista. Dapprima sconvolto, poi sempre più incurante dell’accaduto e inebriato dalla sua eterna giovinezza Dorian, sotto l’immorale guida di Wotton, si lascia andare ad una vita di eccessi e perversioni, una spirale di autodistruzione e follia che lo condurrà ad una terribile fine.

A Christmas Carol (cinema Mezzano)

Robert Zemeckis, dopo Polar Express  e La leggenda di Beowulf torna nuovamente al motion capture, la tecnica che cattura il movimento degli attori reali trasformandoli i personaggi digitali. La pellicola è tratta dall’omonimo racconto di Charles Dickens. Il vecchio Scrooge (Jim Carrey), avido e misantropo, viene visitato durante la notte della vigilia di Natale da tre spiriti: Passato,  Presente e Futuro, che lo esortano a cambiar vita, mostrandogli come l’attaccamento al denaro e l’egoismo abbiano trasformato in peggio  la sua natura un tempo gentile e generosa. Scrooge è destinato ad una ben misera fine se non si ravvedrà…

Jennifer’s Body (cinema Mezzano)

Scritto dall’eccentrica sceneggiatrice  Diablo Cody, premiata con l’Oscar per Juno, questo teen-horror  ruota interamente attorno all’attrice  Megan Fox, lanciata dai due Transformers, che qui interpreta un’esuberante cheerleader, tutta occhioni dolci e labbra rosa confetto, la Jennifer del titolo.

La ragazza, tra le più popolari del suo liceo, viene notata dal leader di un rock band, che, colpito dalla sua bellezza, decide di offrirla “in dono” ad una divinità infernale, durante una sorta di rito satanico: l’anima di Jennifer in cambio del successo in campo musicale del suo gruppo. Qualcosa, però, va per il verso sbagliato e la cheerleader viene posseduta da un antico demone affamato di sangue maschile, che la trasforma, letteralmente, in una dark lady mangiatrice di uomini. L’unica persona a conoscenza  del terribile segreto di Jennifer è la sua migliore amica, la timida Needy (Amanda Seyfried), che proverà a fermarla…

Julie & JuliaJulie & Julia (cinema Astor)

Brillante commedia culinaria che intreccia abilmente la storia della famosa cuoca statunitense Julia Child (Meryl Streep) con quella della giovane impiegata Julie (Amy Adams).

Parigi, anni ’50. Julia Child, moglie di un diplomatico americano, si appassiona alla cucina francese e scrive un libro di ricette, ben 524,  che diventerà una guida fondamentale per le massaie statunitensi.

New York, ai giorni nostri. Julie, annoiata dal suo tran tran quotidiano, decide di cucinare, nell’arco di un anno, tutte le ricette contenute nel libro della Child, Mastering the Art of French Cooking. La ragazza descriverà la sua particolare ed “appetitosa” esperienza in un blog seguitissimo dall’intera nazione.

L’isola delle coppie (cinema Ciak)

Jason (Jason Bateman) e Cynthia (Kristen Bell) sono una coppia in crisi, sull’orlo del divorzio. Per cercare di salvare il loro matrimonio, decidono di partire alla volta di un villaggio turistico specializzato nella terapia di coppia, in compagnia di un gruppo di amici. Della numerosa comitiva fanno parte  Dave (Vince Vaughn) e Ronnie (Malin Ackerman), anche loro in crisi perché annoiati dalla routine del loro rapporto; Joey (Jon Favreau) e Lucy (Kristin Davis), che ormai si parlano a malapena; ed anche il separato Shane (Faizon Love) con la sua giovanissima fidanzata.

Al West Eden, gestito da un improbabile guru (Jean Reno), le varie coppie vivranno una vacanza indimenticabile…

Cado dalle nubi (cinema Ciak)

Il comico Checco Zalone tenta la strada del successo cinematografico con una commedia basata sulle sue doti non solo di cabarettista ma anche di cantante (comico).

Checco (Checco Zalone)  ha da sempre un sogno da realizzare:  diventare un cantante. Mollato dalla fidanzata, decide di tentare il grande salto e parte alla volta di Milano, lasciandosi alle spalle la vita di provincia.

Giunto a destinazione conosce Marika (Giulia Michelini) di cui s’innamora. La ragazza è la figlia di un leghista rigido e compassato, che rimane abbastanza spiazzato dall’incontro con Checco e dalla sua volontà di entrare nel mondo dello spettacolo.

Ovviamente la strada per sfondare nel mondo della musica è tutta in salita, ma il nostro eroe non ha nessuna intenzione di arrendersi e partecipa a dozzine di provini, supportato da Marika e dal suo bizzarro gruppo di amici.