PGS Savio sconfitta nel finale

Salvatore_Daniele_ PGS
Salvatore Daniele

Amara sconfitta per la ASD PGS Domenico Savio, che ieri nella settima giornata di campionato di serie D Calcio a 5, viene sconfitto nei minuti finali per 2 a 1 dall’Atletico Campobello. Gara intensa e ricca di emozioni. I Padroni di casa si portano in vantaggio con una prodezza del giovane della juniores, Daniele, che ricevendo un perfetto taglio dall’area di rigore, mette in rete. Lancio della palla in banda laterale per uscire dal forcing del pressing offensivo dei cugino campobellesi e palla che arriva al volo al giovane pivot. Volè di prima intenzione che trafigge il buon portiere Termini.

Ovazione e applausi a scena aperta per Daniele da parte del folto pubblico presente all’impianto sportivo Oratorio “Don Bosco” di Canicattì.

Dopo nemmeno dieci minuti dal vantaggio canicattinese l’Atletico Campobello pareggia i conti. Partita molto rude, infatti il Campobello inizia a giocare a uomo per intimorire il giovane Daniele. Cosa che in parte riesce.

Allo scadere del secondo tempo, dopo una gara giocata a ritmi alti e con le squadre che si scambiano colpi sul colpi, e con ingressi sulla palla a volte al limite del regolamento, arriva il goal del campobello che manda all’inferno la ASD PGS Domenico Savio.

“Gara che meritava altra storia” commenta mister Calabrò – “ Noi abbiamo giocato una gara senza ben 4 titolari, fra cui il capitano D’Angelo, però i ragazzi hanno risposto bene. Mi è piaciuto molto il carattere messo in campo. Mi spiace per il numeroso pubblico presente a cui non abbiamo potuto dare una piacevole soddisfazione”. E continuando – “La squadra è molto diversa dallo scorso anno, gioca e si diverte. Unico neo della partita è stato a mio avviso, che nella classe arbitrale c’è ancora troppa confusione fra calcio e calcio a 5. Ovviamente se avessimo vinto non avrei detto nulla, come spesso accade, ma non è possibile vedere come in una partita dove almeno c’erano 5 minuti di recupero, per i ritmi di gioco frazionati dai falli con il susseguirsi ingresso in campo dei sanitari, l’arbitro fischiare, anche se a sua discrezione, dopo nemmeno un minuto di recupero e su azione che avrebbe portato al tiro libero per noi. Anche se poi, non fosse entrato il pallone dal tiro libero, non avremmo recriminato per un andamento così scadente degli arbitri nella nostra provincia. Forse si ci sarebbe passato sopra come sempre. Ma tengo a sottolineare che non mi riferisco ad una gara in particolare, ma all’insieme di errori arbitrali che si vendono in tutti i campi, e dove un po’ tutte le società si lamentano, ma che a volte per non esporsi rimangono in silenzio a subire”. E infine “ Noi giochiamo con la categoria juniores il campionato regionale calcio a 5 e ci rendiamo conto che i direttori di gara sono di un altro livello”.

Dopo questo turno infrasettimanale, Venerdì 11, la ASD PGS Domenico Savio giocherà a Sutera contro L’A.C. Milan.