Morte Danisa, ispettori all’ospedale di Canicattì

Massimo Russo, l’assessore regionale alla Sanità, ha  disposto l’invio degli ispettori regionali all’ospedale “Barone Lombardo” di Canicatti’ per riferire sulla  morte per setticemia della piccola Danisa, la neonata romena partorita dalla madre nel corridoio dell’ospedale agrigentino.

“A una prima ricostruzione dei fatti – ha detto l’assessore Russo – la dinamica di quanto è accaduto appare anomala, ma non mi sembra il momento di anticipare conclusioni affrettate su un episodio sul quale, tra l’altro, la magistratura ha aperto un’inchiesta. Come e’ gia’ successo in altre circostanze, abbiamo disposto un’ispezione per verificare se ci sono state precise responsabilità sanitarie ed eventualmente adottare i conseguenti provvedimenti”.

Non appena sara’ pronto il rapporto con le conclusioni, la Regione provvederà a inoltrarlo alla commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori sanitari “la quale – sottolinea – con il suo presidente Leoluca Orlando, segue con attenzione estrema tutto cio’ che accade nel mondo della sanita’ siciliana”.